Salvatore Angelozzi campione italiano nel triplo

18 Giugno 2017

L'atleta teramano con 14,95 metri supera anche la migliore prestazione regionale Allievi che resisteva dal 1971. Sesta Ludovica Montanaro nel disco con 35,43  


 

L’edizione numero 52 dei campionati italiani Allievi (under 18), che si è conclusa domenica 18 giugno a Rieti, va in archivio con un bilancio decisamente positivo per l’atletica abruzzese. La terza e ultima giornata ha riservato la medaglia d’oro di Salvatore Angelozzi (Vomano Gran Sasso) nel salto triplo, che ha vinto con 14,95 metri (vento + 0,5 m/s), misura ottenuta all’ultimo turno di salti. Rimosso un record regionale di categoria che resisteva da ben 46 anni: il 14,63 del teatino Ruggero Consorte (Libertas Artese Chieti), datato 28 agosto 1971. Per l’atleta allenato da Claudio Mazzaufo un miglioramento di 59 centimetri. Battuto di due soli centimetri il veneziano Fabio Pagan (Coin Venezia) 14,93. Dopo il bronzo nel peso, Ludovica Montanaro (Atletica Gran Sasso Teramo) si è classificata sesta nel disco con 35,43 metri.

I 400 ostacoli si sono dimostrati il miglior terreno di raccolta sotto l’aspetto delle medaglie, ma anche del peso tecnico delle prestazioni. La vittoria Leonardo Puca (Atletica L’Aquila) con 52”22 e l’argento di Greta Zuccarini (Aterno Pescara) con 1’00”56 si inseriscono nell’albo delle migliori prestazioni italiane under 18 di sempre: Puca scala al sesto posto, Zuccarini entra in diciottesima posizione.

La spedizione abruzzese ha raccolto in totale cinque medaglie: oltre a quelle appena citate, da annoverare l’argento di Manuel Di Primio (Tethys Chieti) sugli 800. Inoltre, occorre aggiungere la conquista di quattro finali (4 x 100 femminile Aterno, sesta Ludovica Montanaro disco, ottavi Valeria Latino 200 e Luigi Cirotti 3000) e il conseguimento di quattro record regionali.

Nella gara femminile dei 2000 siepi, da rilevare il significativo miglioramento tecnico di Ludovica Cirotti (Mennea Atletica Chieti), che ha vinto la serie degli accrediti più lenti in 7’35”25, con un progresso personale di oltre 18 secondi. In classifica complessiva si è piazzata tredicesima. 

Altri risultati. Allievi. 1500: 9° Manuel Di Primio (Tethys Chieti) 4’09”23. 100 (vento - 0,5 m/s): 8° in batteria Mauro Colantoni (Atletica L’Aquila) 11”55. Giavellotto: 17° Brayan Di Lorenzo (Serafini Sulmona) 49,23.  400: 5° in batteria Davide Di Cesare (Serafini Sulmona) 52”13. 110 ostacoli: 6° in batteria Giulio Melozzi (Vomano Gran Sasso) 15”89, 6° in batteria Francesco Bersani (Mennea Chieti) 16”20.  3000: 53° Matteo Rossi (Atletica L’Aquila) 9’38”96.

Allieve. 100 (vento + 0,2 m/s): 2^ in batteria Roberta Ciarfella (Aterno Pescara) 12”39, 7^ in batteria (vento + 0,6 m/s) Chiara Ferretti (Aterno Pescara) 13”15. 200: 4^ in batteria Roberta Ciarfella (Aterno Pescara) 25”40. 400 ostacoli: 4^ in batteria Marta Di Francesco (Aterno Pescara) 1’08”06. Martello: 18^ Giulia Palladini (Atletica Gran Sasso Teramo) 43,16. 3000: 21^ Zoe Pretara (Mennea Chieti) 10’52”62.  

1500: 28^ Zoe Pretara 5’00”13, 39^ Giulia D’Ambrosio (Aterno Pescara) 5’02”94.



Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate