Assoluti, day1: Chigbolu e Benati in evidenza

26 Luglio 2019

A Bressanone laziali impegnati nelle qualificazioni. Bene gli atleti dei 400 in semifinale, il decatleta romano Matteo Taviani secondo dopo 5 prove. Domani si assegnano 22 titoli


 

di Lorenzo Bufalino

Prima giornata conclusa a Bressanone, una giornata di sole qualifiche per gli atleti del campionato italiano. Per i colori laziali buone prestazioni in vista delle prime finali di domani. Benedicta Chigbolu stampa il migliore tempo nei 400 (53.01) e domani in finale sarà insieme anche a Maria Enrica Spacca. Al maschile secondo miglior tempo per l’allievo Lorenzo Benati (47.28) mentre Matteo Galvan vince la sua batteria controllando. Nei concorsi bene i lanciatori Cecilia Desideri nel martello (59,03) e Giovanni Bellini nel giavellotto (70,31). Nelle prove multiple si difende Matteo Taviani che chiude la prima giornata al secondo posto provvisorio con 3766 punti. Domani in palio 22 titoli.

C'è stato spazio anche per una bella emozione nel day1: consegnati a sette atleti azzurri i pettorali con lo stesso numero che indossavano ai Mondiali allievi di Bressanone 2009, dieci anni fa: Alessia Trost che fu campionessa del mondo dell'alto, il bronzo dei 100 Giovanni Galbieri, Davide Re, Anna Bongiorni, Michele Tricca, Francesca Massobrio e Ivan Mach di Palmstein.

FOTO - RISULTATI-ISCRITTI/Results-Entries - ORARIO/Timetable - TUTTE LE NOTIZIE/News - I CAMPIONI ITALIANI 2018

LE QUALIFICAZIONI — Giornata di qualificazioni, la prima dei tricolori assoluti di Bressanone. Nelle semifinali dei 400 metri Benedicta Chigbolu (Esercito) in scioltezza chiude con 53.01 la sua batteria e si porta a casa il primo accredito per la finale di domani delle ore 19.40. Accede alla finale anche Maria Enrica Spacca (Carabinieri) con il tempo di 54.41.

Al maschile secondo miglior tempo per Lorenzo Benati (Atl.Roma Acquacetosa) dietro Edoardo Scotti. Il romano arriva proprio secondo, nella prima batteria vinta da Scotti, con il tempo di 47.28. Matteo Galvan (Fiamme Gialle) senza problemi nella seconda batteria vince e si qualifica con Q maiuscola. Negli ostacoli senza problemi la serie per Giulia Latini (Carabinieri) domani impegnata nelle semifinali ed eventuale finale. Nel mezzofondo Eloisa Coiro (Fiamme Azzurre) dopo il quarto posto ai campionati Europei under 20 si qualifica alla finale del campionato assoluto con il tempo di 2:07.75

Nelle pedane dei salti al maschile qualche errore nell’asta per Ivan De Angelis (Fiamme Gialle), Simone Andreini (Fiamme Gialle Simoni) e Leonardo Orlandi (Studentesca Milardi), ma questo non impedisce ai tre di qualificarsi per la finale. Nell’alto donne a qualificarsi è una ottima Alessia Palmaccio (ASD Roma Footworks) con la misura di 1,70.

Nei lanci bene i due atleti della Studentesca Milardi Cecilia Desideri e Giovanni Bellini. La prima lancia la migliore prestazione delle qualifiche nel martello con 59,03 mentre il secondo, si qualifica al primo lancio disponibile nel giavellotto con 70,31. In finale anche Valentina D’Urzo (ACSI Italia Atletica) nel disco e Alessandro Pace (Fiamme Gialle Simoni) nel peso.

TAVIANI SECONDO DOPO 5 PROVA — Prima giornata e prime 5 prove per gli atleti delle prove multiple maschili. Nel decathlon è partito bene il romano Matteo Taviani (Virtus Lucca) che chiude la prima giornata con 3766 punti. Bene nei 100 dove vince con 10.83 e nei 400 dove chiude con il tempo di 48.95. Male purtroppo nell’alto dove perde punti pesanti. Mancano, però, altre 5 fondamentali prove.

DIRETTA TV — Anche domani per guardare i campionati Italiani assoluti di Bressanone si potrà usufruire dello streaming di Atletica Tv e della diretta Rai. Di seguito gli orari:

diretta tv RaiSport + HD 15.55-20.35

diretta streaming RaiSport web 14.00-21.00

diretta streaming atletica.tv 11.30-15.55 e 20.35-21.00

File allegati:
- ISCRITTI E RISULTATI
- PROGRAMMA

Davide Re (Fiamme Gialle) nel momento amarcord a dieci anni dai Mondiali allievi | foto COLOMBO/FIDAL


Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate