Assoluti, quanti big laziali in gara: la presentazione

19 Febbraio 2021

Le gare si potranno seguire su RaiSport e Atletica Tv. Occhio alle gare dell'asta, al mezzofondo e non solo. Ecco tutte le protagoniste e i protagonisti che possono portare nel Lazio le medaglie

 

di Lorenzo Bufalino

Domani parte l’ultimo fine settimana di questo febbraio tricolore dedicato alle indoor. Sarà sempre il Palaindoor di Ancona ad ospitare la massima rassegna Italiana in sala, con grandi protagonisti attesi gli atleti laziali. Saranno 28 le maglie tricolori messe in palio dal campionato con i laziali che lo scorso anno andarono a segno con quattro titoli vinti.

CLICCA QUI - TUTTI GLI ISCRITTI DI ANCONA 2021

DIRETTA RAISPORT, STREAMING ATLETICA TV - I Campionati Italiani Assoluti indoor di Ancona di sabato 20 e domenica 21 febbraio saranno trasmessi in diretta tv su RaiSport+HD in questi orari: sabato dalle 15.20 alle 17.30, domenica dalle 15 alle 17.50. Negli orari non coperti dalla diretta Rai, le gare si potranno seguire in streaming su www.atletica.tv.

ORARIO - Nella pagina dell’evento sono online il programma orario e il dispositivo organizzativo con tutte le informazioni utili per l’accesso al Palaindoor di Ancona, da leggere con particolare attenzione.

Notizie e risultati saranno in tempo reale su fidal.it, il racconto delle gare è anche sui social e si può contribuire con l’hashtag #indoor2021.

I PROTAGONISTI – Nel settore maschile fari puntati sin dal sabato sulla velocità dove Marcell Jacobs (Fiamme Oro), atleta che si allena a Roma con Paolo Camossi, cerca di avvicinare ancor di più il primato Italiano di Micheal Tumi (6.51). Jacobs quest’anno è arrivato a 6.53 e la pista di Ancona potrebbe regalargli ancora una grande prestazione in vista dei campionati Europei in sala. Nei 400 metri Lorenzo Benati (Roma Acquacetosa) vuole confermare il podio delle outdoor dopo l’ottimo primato juniores corso nei campionati di categoria con 47.11.

Occhio al mezzofondo con tanti laziali in lizza per le medaglie. Yassin Bouih (Fiamme Gialle) e Mohad Abdikadar (Aereonautica) cercano l’oro nei 1500 metri con il primo che parte favorito nella gara dei 3000 metri, gara in cui ha già corso lo standard per gli Europei. Nei 3000 metri in lizza per il podio anche il romano Federico Riva (Fiamme Gialle Simoni) reduce dalla bella doppietta ai tricolori promesse, due settimane fa.

Negli ostacoli Lorenzo Simonelli (Esercito) vuole stupire anche con le barriere da assoluto mentre Mattia Di Panfilo (Futura Roma) e Giacomo Salvatore (Studentesca Milardi) vogliono la finale.

Nella marcia il campione in carica Francesco Fortunato (Fiamme Gialle) punta al bis con i fari puntati anche sullo junior Diego Giampaolo (Fiamme Gialle Simoni).

Nelle pedane dei salti solita nutrita truppa degli astisti con Max Mandusic (Fiamme Gialle) e Alessandro Sinno (Aereonautica) a contendersi il titolo. Per il podio si vuole inserire anche Ivan De Angelis (Fiamme Gialle), reduce dal titolo di categoria. Nel triplo salteranno Simone Forte (Fiamme Gialle) rientrato da poco alle competizioni, il sempre presente Daniele Cavazzani (Studentesca Milardi) e l’atleta di Pontecorvo Samuele Cerro (Enterprise) che si andranno a giocare probabilmente un posto sul podio. Nella pedana del getto del peso invece Sebastiano Bianchetti (Polizia) ha esordito pochi giorni fa a Livorno e ad Ancona vuole tornare sopra i 19 metri.

LE PROTAGONISTE – Partendo sempre dalle gare di velocità, nel doppio giro di pista Alice Mangione (Esercito) e Eloisa Coiro (Fiamme Azzurre) sono state tra le migliori in questo avvio di stagione, con l’ottocentista romana allenata da Emilio De Bonis, in grande spolvero proprio due settimane fa agli junior e promesse e già campionessa italiana.

Nel mezzofondo, la Coiro impegnata nella distanza più corta, Gaia Sabbatini (Fiamme Azzurre) e Martina Tozzi (Fiamme Gialle) vogliono il titolo tra 800 e 1500 metri, mentre nei 3000 metri Camille Eugenie Chenaux (Athletica Vaticana) è in lizza per la medaglia.

Nelle pedane sarà come solito attesa la grande sfida tra le due astiste Roberta Bruni (Carabinieri) e Sonia Malavisi (Fiamme Gialle). Le due hanno saltato rispettivamente a 4,40 e 4,45 quest’anno, con gli scontri diretti però a favore tutti della Bruni. Sarà ancora lotta a due, magari anche sopra i personali stagionali. Nel triplo Dariya Derkach (Aereonautica) deve ritrovare il feeling con l’Hop-step-jump, cosa che vorrà fare sicuramente proprio all’assoluto. Nei lanci invece Martina Carnevale (Studentesca Milardi) cerca un’altra medaglia nel getto del peso.

File allegati:
- GLI ISCRITTI - I RISULTATI
- ORARIO

Martina Carnevale (Studentesca) | Foto Colombo/FIDAL


Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate