Benedetti, altro record laziale: peso a 16,31

25 Luglio 2020

A Castiglione la lanciatrice sigla un nuovo primato regionale U18 al limite dei 17 anni con la seconda misura in carriera e si cimenta pure nel disco. Furlani si conferma: 1,91

 

di Christian Diociaiuti

Un pomeriggio contraddistinto dai lanci al 10° Meeting di Castiglione della Pescaglia, in Toscana. Diversi i portacolori di società laziali o che in questa regione sono cresciuti o si allenano, impegnati in oltre tre ore di gare andate in diretta su Atletica.tv.

Al femminile c’è da iniziare dalla gara del peso in cui l’allieva Benedetta Benedetti (Studentesca) guadagna la copertina di giornata e migliora la propria prestazione outdoor di 16,25 siglando un 16,31 (al quinto lancio, c'è anche un 16,29 al sesto) che è appena 33 centimetri fuori il PB indoor (16,64 di febbraio ad Ancona). Dunque, per la romana rossoblù seconda misura in carriera e nuovo record regionale allieve all’aperto al limite dei 17 anni (già ampiamente battuto anche al primo anno allieve) che peraltro già le apparteneva col 15,94 dell’11 luglio a Rieti e che aveva già scalzato il primato di 14,85 di Beatrice Zocchi (Alto Lazio, fatto a Rieti nel 2008). Sorrisi anche per il coach, Mauro Leoni. Nel peso c’è pure il 10,11 della 2000 della Studentesca Veronica Feliciani, distante mezzo metro dal PB.

Disco.

Vittoria a Daisy Osakue (Fiamme Gialle) con 58,60; quarta la reatina Valentina Aniballi (Esercito) con 49,86 e l’allieva Benedetta Benedetti che con 39,61 timbra due specialità in un pomeriggio, anche se qui è ben lontana dal personale con l’attrezzo da un kg di 47,91. Martello: dietro a Sara Fantini (Carabinieri) che fa il record del meeting (70,56) si piazza Cecilia Desideri (classe 1999, Studentesca) con 58,10; Lucia Prinetti Anzalapaya (Fiamme Gialle) a 57,49. Nel giavellotto Sara Zabarino terza: la piemontese di ACSI Italia Atletica fa 49,91 nella gara vinta da Sara Jemai (Esercito) in 51,34.

Al maschile nel martello la gara va a Marco Lingua (Marco Lingua 4Ever), seguito da Simone Falloni (Aeronautica) con un 69,02, oltre 5 metri sotto il suo personale. Resta sotto i settanta metri Giovanni Bellini (Studentesca Rieti): quarto posto con 67,93 al terzo lancio.

Nelle corse, Carolina Rinnaudo seconda nei 200: l’ex Romatletica oggi dell’Atletica Cascina è seconda nel vento in 24.69 (+3.4). Nei 3000, Giuseppe Gerratana (Aeronautica) in 8:15.09, quattro secondi sopra il personale.

Capitolo alto: Erika Furlani si conferma. Dopo l’1,94 di due settimane fa nella “sua” Rieti, a Castiglione salta 1,91 (che è la terza misura in carriera, eguagliato salto del 2016). La portacolori delle Fiamme oro salta alla seconda chance l’1,84 poi filata a 1,91 passando per 1,88. Tre gli errori a 1,95, in cui ha provato a migliorarsi ancora. La sfidante principale, Idea Pieroni (Virtus Cr Lucca), si ferma a 1,82

File allegati:
- RISULTATI
- IL RACCONTO DA FIDAL.IT

Erika Furlani (Fiamme Oro) | Foto Buschettini/FIDAL


Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate