Bianchetti-Randazzo medaglie europee

14 Luglio 2017

Nel Campionato Europeo U23, Sebastiano Bianchetti e Filippo Randazzo inaugurano il medagliere azzurro.


 

Positiva seconda giornata ai Campionati Europei Under 23 di Bydgoszcz, in Polonia, con due medaglie ad impreziosire nel tardo pomeriggio il bottino della squadra italiana. Due metalli dai contorni laziali, a cominciare dal bronzo nel peso di Sebastiano Bianchetti, atleta adesso in forza alle Fiamme Oro ma cresciuto atleticamente nella Studentesca Rieti. Il gigante di Contigliano ha inaugurato i podi italiani con un ultimo lancio valido da 19,69, misura che gli ha consentito di rafforzare il 19,64 piazzato al terzo turno di lanci. Nella stessa gara settimo posto di Leonardo Fabbri (Aeronautica) con 19,12.

Nel salto in lungo è poi arrivato l’argento di Filippo Randazzo, autore ieri di un notevole 8,04 in qualificazione e oggi secondo con 7,98 (+2,1), non distante dall’ucraino Mazur.

Il siciliano entrato quest’anno nelle Fiamme Gialle ha così centrato il primo podio azzurro nella storia della manifestazione nel salto in lungo maschile, gara nella quale Gabriele Chilà (Studentesca Rieti Andrea Milardi) ha chiuso ottavo con 7,52.

In mattinata nessun problema per la laziale Erika Furlani nel salto in alto, una formalità la sua qualificazione con un autoritario 1,79. Buone notizie anche da Simone Poccia (Studentesca Rieti Andrea Milardi) al personale in qualificazione sui 110 ostacoli con 13.89.

Giulia Aprile (Esercito) trova la qualificazione nei 1500 metri con 4:22.57, passaggio del turno anche per il romano Ahmed Abdelwahed sui 3000 siepi, con 8:50.31. Strappa la qualificazione in extremis Claudia Bertoletti (Studentesca Rieti Andrea Milardi) nel getto del peso, ultima misura buona con 14,95.

RISULTATI



Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate