Bruni e Re campioni, Visca da record!

09 Settembre 2018

Nella giornata finale degli Assoluti di Pescara l'astista vince con 4,35, il velocista conquista 200 e 4x400 dopo i 400, la giavellottista migliora il suo primato italiano junior di oltre un metro: 57,93


 

I Campionati Italiani Assoluti di Pescara terminano con i titoli italiani per Roberta Bruni e Davide Re e con un grande primato nazionale juniores di Carolina Visca, terza nel giavellotto. Medaglie anche per Simone Forte, Simone Falloni, Martina Carnevale e Ahmed Andelwahed (secondi), Daniele Cavazzani e 4x400 dell’Atletica Roma Acquacetosa (terzi).

BRUNI-BIS - Adesso è la campionessa italiana al coperto e all’aperto. Una ritrovata Roberta Bruni (Carabinieri) si conferma sulle misure che in questa stagione è tornata a frequentare con costanza (4,35) e stacca tutte le rivali di almeno venti centimetri. Bruni (4,10 e 4,20 al primo, 4.35 al terzo) prova anche tre tentativi senza fortuna a 4,50. Mai in gara la romana Sonia Malavisi (Fiamme Gialle) uscita di scena con 4,05 e quinta. 

VISCA DA URLO - Il record italiano juniores del giavellotto fa un balzo di oltre un metro grazie a Carolina Visca, nuova primatista mondiale stagionale di categoria. La romana delle Fiamme Gialle, vicecampionessa europea under 20, fa atterrare il giavellotto a 57,93, per diventare la quinta italiana di ogni epoca e demolire il precedente primato di 56,79 stabilito in aprile a Firenze. Sfortuna vuole che si imbatta in una gara-monstre con due lanciatrici sopra i 58 metri (58,19 Sara Jemai, 58,02 Zahra Bani) e quindi deve accontentarsi di un terzo posto che a 18 anni è comunque tantissimo. L’Acsi Italia Atletica è quarta con Sara Zabarino (52,68).

HOWE FUORI, VINCE RE - Finale dei 200 da dimenticare per Andrew Howe (Aeronautica) che esce troppo presto dai blocchi e viene squalificato per falsa partenza.

Ne beneficia Davide Re (Fiamme Gialle) che aveva cominciata a correre forte già in batteria con il personale di 20.93 (-0.1) e che in finale bissa con 21.04 (0.0) il titolo di ieri dei 400. In chiusura di programma completa il weekend perfetto con il terzo alloro, con la staffetta 4x400 delle Fiamme Gialle che include anche il reatino Lorenzo Valentini e Michele Tricca che si allena a Rieti (3:06.48). Il 21.48 di Thomas Manfredi (Acsi Campidoglio Palatino) vale la quarta piazza dei 200.

FORTE 2°, CAVAZZANI 3°, DONATO 4° - Fabrizio Donato (Fiamme Gialle) resta fuori dal podio all’ultimo turno di salti. Lo spedisce al quarto posto il lombardo Fabrizio Schembri che trova il 16,60 vincente all’ultimo assalto e mette in fila i tre laziali Simone Forte (16,52), Daniele Cavazzani (16,37) e il bronzo olimpico di Londra 2012 Donato (16,29).

LE ALTRE MEDAGLIE - Come nei lanci invernali, Simone Falloni (Aeronautica) conquista il secondo posto nel martello (69,74) alle spalle del piemontese Marco Lingua (73,95). Continuano i progressi di Martina Carnevale (Studentesca Milardi) che allunga la gittata nel peso (15,60, 59 cm di PB in una settimana tra Padova e Pescara) e salta sul podio tricolore dietro a Chiara Rosa (17,08). Finale in volata nei 1500: il romano delle Fiamme Gialle Ahmed Abdelwahed (3:47.45) chiude secondo, sulla scia di Joao Bussotti (3:46.41). Bel terzo posto per la staffetta 4x400 dell’Atletica Roma Acquacetosa con Betsy Torriente Leal, Elisa Serafini, Consueto Ciotoli e Anna Gresta (3:47.03), battute soltanto dall’Esercito che schierava Maria Benedicta Chigbolu in prima e Raphaela Lukudo in ultima (3:37.16) e dalla Bracco (3:43.14).

TUTTI I RISULTATI DEGLI ASSOLUTI DI PESCARA


Roberta Bruni (foto Colombo/FIDAL)


Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate