Cds Master: scudetto Romatletica Footworks

30 Settembre 2018

Nella finale di Modena le capitoline conquistano il quinto titolo della storia con mezzo punto di vantaggio sulla Virtus Castenedolo. Liberatletica quarta con gli uomini e quinta con le donne


 

A Modena, nei Campionati italiani di società master su pista, titoli nazionali per gli uomini dell’Olimpia Amatori Rimini e le donne della Romatletica Footworks. Entrambi i club tornano a festeggiare il tricolore, quattro anni dopo l’ultima volta: è il sesto successo per i romagnoli, il quinto delle capitoline. Al maschile si interrompe così la striscia vincente dell’Atletica Virtus Castenedolo, leader nelle tre precedenti edizioni e stavolta nettamente sconfitta (1270 punti a 1234,5) mentre i padroni di casa della Fratellanza 1874 Modena salgono sul terzo gradino del podio (1226,5) davanti a Liberatletica Roma, Athlon Bastia e Atletica Vicentina. Anche al femminile le campionesse uscenti dell’Atletica Virtus Castenedolo si piazzano seconde, con le bresciane superate però di appena mezzo punto al termine di due giornate di sfide combattute: il verdetto è di 1254,5 contro 1254, ma anche le altoatesine del Südtirol Team Club finiscono molto vicine in terza posizione a quota 1251, poi Atletica Santamonica Misano, Liberatletica Roma e Assi Giglio Rosso Firenze. Per la quinta volta le due squadre vincitrici festeggiano in coppia, come era già accaduto nel 2008, 2010, 2013 e 2014, mentre i riminesi si erano imposti anche nel 2009.

TUTTI I RISULTATI DI MODENA - LE CLASSIFICHE Uomini-Donne

(di Moreno Saddi) Questi Cds fanno emergere grandi risultati a livello di squadra e nelle individualità degli atleti, che denotano le enormi potenzialità che ci sono a livello Master nella nostra regione. Da sottolineare anche la prova della Liberatletica che complessivamente, uomini e donne, è la seconda società in Italia.

RISULTATI  DONNE – Alcuni migliori piazzamenti individuali delle atlete delle nostre quattro società laziali. Per la Romatletica Footworks, Cristina Paganelli, oro nel lungo (4,99/SF35); Rossana Rosati, oro nel martello con 35,82 (SF55); Antonella Faiola, oro nei 1500 (5:01.67/SF40); Anna B. Micheletti, argento nei 100 in 15.69 (SF65) e oro nei 200 in 32.84; D. Glinskiene, argento nel peso 9,49 (SF55); quarti nella staffetta 4x100 (SF50) con Sanna-Burracchia-Turreni-Comandè in 58.14 e di bronzo con la 4x400 (SF50) con Micheletti-Faiola-Comandè-Burracchia in 4:41.72. Per la Liberatletica, doppio oro per Agnese C. Rossi, nei 400 in 1:03.74 (SF45) e nei 200 in 27.83; anche per Carla Ricci è doppio oro nel martello con 29,13 (SF65) e nel disco con 21,08; oro nella staffetta 4x400 (SF60) con Rafti-Dinale-Ruggieri-Simrak in 4:45.30. Per la Giovanni Scavo 2000 Atl., doppio oro per Ivana Fella, nei 100 in 13.90 (SF40) e nell’alto con 1,38; Barbara Bettella, doppio argento nel disco con 29,96 (SF55) e nel martello con 34,42. Per L’Atletica dei Gelsi, oro nella staffetta 4x400 (SF45) con Marchione-Tiselli-Giorgi-Praticò in 4:27.62, e argento nella 4x100 (SF40) con Marchione-Celestini-Giorgi-Maggio in 1:01.33; Paola Tiselli è oro negli 800 in 2:23.87 (SF45) e bronzo nei 1500 in 4:58.00.

RISULTATI UOMINI – Per la Liberatletica, oro nella staffetta 4x100 (SM50) con Donnarumma-Morseletto-Scarponi-De Feo in 47.20 e argento nella 4x400 sempre con gli stessi atleti, tempo 3:48.26; Alfonso De Feo, oro nei 400 in 53.38 (SM50); Xhavit Deremi oro nel disco con 42,24 (SF65) e argento nel peso con 11,57; oro nel triplo per Natale Scaringi, con (8,01/SM75); Bronzo nei 200 per Gian L. Morseletto, in (25.89/SM55). Per la Romatletica Footworks, nell’Alto è d’argento Marco C. Mastrolorenzi con 1,75 (SM55) e bronzo nel Lungo con 5,18; oro nel Triplo per Giulio Lascialfari, con 12,11 (SM35); Antonio Trabucco oro nei 5000 in 20:12.22 (SM70); nei 400 è di bronzo Luigi Cicchetti in 55.54 (SM45) così come Claudio Rapaccioni nei 200 ostacoli in 36.08 (SM60); quarta la staffetta 4x400 (SM45) con Giddio-Cicchetti-Parlanti-Testero in 3:50.38. Per la Giovanni Scavo 2000 Atl., argento per Franco Leone nei 200 in 24.22 (SM45) e Paolo G. Boi negli 800 con 2:16.86 (SM35); argento anche per Lamberto Morosini nei 5000 in 18:31.14 (SM55); bronzo per Alberto Bruzzone nel giavellotto con 39,99 (SM45) e Claudio Noce nel peso con 35,97 (SM60).


Alfonso De Feo (Liberatletica) oro nei 400 SM50


Condividi con
Seguici su: