Il cross regionale a Castellarano

10 Febbraio 2019

Domenica 10 febbraio la seconda prova del C.d.S, . Regionale di cross a Castellarano.


 

Con la seconda prova del C.d.S. Regionale di cross a Castellarano, organizzato congiuntamente da Modena Atletica e Sport Insieme Castellarano, sono stati già assegnati i titoli regionali di cross assoluti e juniores, mentre quelli master e giovanili saranno assegnati con la terza prova in programma a Correggio il 24 febbraio, come pure quelli allievi, previsti su 2 prove, che avranno la seconda prova sempre fra 2 domeniche a Correggio.

Le società campioni regionali 2019 sono quindi l'Atl. Casone Noceto per gli assoluti uomini, Corradini Rubiera per le assolute donne e la Fratellanza 1874 Modena per gli juniores uomini e le juniores donne.

Negli assoluti uomini l'Atl. Casone Noceto arriva a un punteggio di 593 punti fra le 2 prove, che è quasi l'en plein, essendo di 594 il massimo punteggio ottenibile (100, 99, 98 punti ai primi 3 classificati di entrambe le prove). Nella gara di oggi gli atleti di Casone Noceto conquistano le prime 4 posizioni, con Italo Quazzola, vincitore anche al cross di Cesena, Nfamara Njie, Paolo Zanatta e Francesco Carrara. Il primo "non Casone Noceto" è Mohamed Hajjy, atleta marocchino della Atl. Castenaso Celtic Druid, 5° classificato, che precede il duo della Dinamo Sport, con Alberto Della Pasqua e Nicholas De Nicolò. La Dinamo Sport si piazza al 2° posto nella classifica di società, dopo l'Atl. Casone Noceto, mentre al 3° posto è l'Atl. Castenaso Celtic Druid.

Nelle assolute donne il titolo regionale di società è vinto dalla Corradini Rubiera, già al comando della prima gara, mentre tra Fratellanza e Edera Forlì, che erano appaiate di punteggio dopo la prima prova, prevale la formazione romagnola che si piazza al 2° posto nella classifica di società, davanti alla squadra modenese per 2 punti. A livello individuale 1° posto femminile per Maria Chiara Cascavilla (Fratellanza 1874 Modena) che precede di 29 secondi Ivana Iozzia (Corradini Rubiera); seguono altre 2 atlete della Corradini, Valentina Facciani e Francesca Cocchi; al 5° posto e prima fra le atlete della categoria promesse Caterina Mangolini (Atl. Estense). 

Nelle categorie juniores, maschile e femminile, è la Fratellanza 1874 Modena ad aggiudicarsi il titolo regionale. La formazione modenese aveva vinto i titoli juniores anche lo scorso anno e per quanto riguarda la categoria junior femminile si può dire che il dominio di Modena è quasi ininterrotto dal 2008 (prima con il Mollificio Modenese, poi con la nuova "ragione sociale" della Fratellanza), con unica eccezione il 2016 quando il titolo fu vinto dalla Atl. Piacenza.

Nella classifica finale junior maschile sulla base delle 2 prove, la Fratellanza conferma il 1° posto di Cesena, mentre per le piazze d'onore ci sono stati mutamenti: i soli 2 atleti presenti per Riccione Podismo non consentono il mantenimento del 2° posto in classifica, che è conquistato dalla Atl. Imola Sacmi Avis, nonostante il 5° posto parziale di oggi; al 3° posto nella classifica finale maschile, a 3 punti da Imola, è per l'Endas Cesena, oggi al 2° posto. Nelle juniores f., dopo la Fratellanza, passa al 2° posto finale la Self Montanari Gruzza con 3 punti di vantaggio su Atl. Lugo, mentre la Corradini Rubiera, oggi con una sola atleta classificata, retrocede dal 2° posto di Cesena al 6° finale.

A livello individuale negli junior m. si impone Davide Rossi (Fratellanza 1874 Modena) che precede Davide Crociani (Riccione Podismo), specialista del triathlon, sport nel quale ha conquistato la medaglia di bronzo alle Olimpiadi Giovanili di Buenos Aires. Al 3° posto Adimasu Angino Asado (Virtus Emilsider Bologna), poi Simone Brunelli (Endas Cesena) e Pietro Ofidiani (Atl. Piacenza).

Nelle junior f., gara vinta dalla nazionale Martina Cornia (Fratellanza 1874 Modena) con oltre 1 minuto di vantaggio, vede la formazione modenese piazzare 5 atlete nelle prime 6 e 7 nelle prime 9. Dopo la Cornia si piazzano al 2° posto Bernadette Pulpito al 2° posto, Serena Cerfogli al 4°, Chiara Tognin al 5° e Chiara De Giovanni al 6°, tutte della Fratellanza, con in mezzo, al 3° posto Arianna Pini (Corradini Rubiera).

Le 2 gare allievi di oggi erano solo a titolo individuale. Nei maschi 1° posto per Federico Rondoni (Corradini Rubiera), davanti a Filippo Giandini (Atl. Piacenza) e Davide Vandelli (Corradini Rubiera). Nelle femmine 1° posto per Francesca Badiali (Fratellanza 1874 Modena) che ha preceduto Elena Manini (Cus Parma) e Maria Celeste Veroli (Atl. Lugo).

Le gare di oggi a Castellarano erano iniziate con le gare master, seconda fra le 3 prove valide per il C.d.S., dopo Cesena del 27 gennaio e prima di Correggio del 24 febbraio. Le classifiche di società non sono quindi ancora definitive, anzi, soprattutto nelle donne, 2 formazioni sono distanziate di 1 solo punto in classifica. Negli uomini il Circolo Minerva, che partiva con 2 punti di vantaggio dopo il cross di Cesena sull'Avis Castel San Pietro, ha allungato decisamente e nella gara di oggi ha portato il margine a 44 punti; al 3° posto balzo in avanti della Fratellanza che era al 5° posto dopo la prima prova e ora ha 5 punti di vantaggio sulla Lughesina. Nelle donne grande equilibrio: a Cesena era l'Atl. 85 Faenza in vantaggio di 2 punti sul Circolo Minerva; oggi è stata la formazione parmense a vincere con 1 punto di vantaggio sulle faentine. La classifica vede quindi ora l'Atl.

85 Faenza con 743 punti e il Circolo Minerva con 742. Potrebbe essere definita la terza posizione, con la Lughesina a 462 punti, un vantaggio probabilmente di sicurezza su Fratellanza e Acquadela, rispettivamente a 280 e 269 punti.

Nelle gare master uomini di oggi successi di categoria per Yassine El Fathaoui (Circolo Minerva) negli sm35, Gianluca Borghesi (Avis Castel San Pietro) negli sm40, Emmanuel Marrangone (Circolo Minerva) negli sm45, Mohamed Errami (Circolo Minerva) negli sm50, Moreno Martinini (Olimpia Amatori Rimini) negli sm55, Rossano Altini (Avis Castel San Pietro) negli sm60, Adolfo Accalai (Avis Castel San Pietro) negli sm65, Michele Vanzi (Centro Atl. Copparo) negli sm70, Egidio Pieri (Lughesina) negli sm75, Bruno Buonfiglioli (Atl. Castenaso Celtic Druid) negli sm80 e Sauro Ballardini (Lughesina) negli sm85. Nelle master donne hanno primeggiato Bethany Jane Thompson (Circolo Minerva) nelle sf35, Silvia Laghi (Atl. 85 Faenza) nelle sf40, Rosa Alfieri (Circolo Minerva) nelle sf45, Roberta Maestri (Circolo Minerva) nelle sf50, Mara Fagandini (Circolo Minerva) nelle sf55, Maria Lorenzoni (Atl. 85 Faenza) nelle sf60, Germana Babini (Lughesina) nelle sf65, Nadia Spezzati (Lughesina) nelle sf70, Marta Billi (Atl. 85 Faenza) nelle sf75.

Anche per le categorie giovanili era la seconda prova sulle 3 previste per il C.d.S. Regionale: dopo la seconda prova sono al comando il Cus Parma nei cadetti, Atletica Parma Sprint nelle cadette, Corradini Rubiera nei ragazzi e nelle ragazze. Solo nei cadetti si è verificato un sorpasso rispetto alla prima prova, con la Corradini Rubiera che passa dal 1° al 3° posto. La Corradini Rubiera ha aumentato invece il vantaggio nei ragazzi e nelle ragazze, dominando questa prova: nei ragazzi è di ben 164 punti il vantaggio su Atletica Parma Sprint e di 181 su Atl. Lugo. Nelle ragazze sono 124 i punti di vantaggio su Atl. Frignano-Pol. Pavullese e 182 su Coop Parma 1964. E' nei cadetti che sono pochi punti che separano le prime formazioni in classifica, con Cus Parma in vantaggio di 25 punti su Atl. Piacenza e 29 su Corradini Rubiera. Nelle cadette Atletica Parma Sprint ha un vantaggio di 45 punti sulla Fratellanza 1874 Modena e di 93 su Atl. Imola Sacmi Avis.

A livello individuale nei cadetti le prime 3 posizioni sono state per Attilio Dermot Arisi (Atl. Reggio), Cristofer Canepari (Corradini Rubiera) e Nicolò Astori (Atl. Estense). Nelle cadette successo per Giulia Casadei (Libertas Rimini), davanti a Sara Crociani (Riccione Podismo) e Sara Arrigoni (Atletica Parma Sprint).

Nei ragazzi 1° posto per Francesco Bigoni (Atl. Estense) che ha preceduto Sitota Lambrini (Atl. Piacenza) e Emanuele Belletti (Libertas Rimini). Nelle ragazze poker per la Corradini Rubiera, con i primi 4 posti per Margherita Giannotti, Martina Bolognesi, Sofia Baroni, Carlotta Denti.

Risultati

Giorgio Rizzoli

 


Italo Quazzola vincitore della prova SM


Condividi con
Seguici su: