Spettacolo nella 5 km a Zola Predosa Memorial Lolli

27 Novembre 2021

Tanti atleti di notevole livello nella riuscitissma manifestazione di corsa su strada a Zola Predosa nel ricordo di Bruno Lolli.

 
Un cast di atleti e atlete di notevole livello si è presentato alla linea di partenza del Memorial Lolli Bruno, corsa su strada in calendario nazionale di 5 km certificati, che si è disputata oggi pomeriggio nella zona industriale di Zola Predosa, con organizzazione della Atl. Lolli, che ha voluto ricordare nel giorno del suo compleanno il suo Presidente Bruno Lolli, scomparso alcuni anni fa e colonna del podismo bolognese per tanti anni in varie vesti.
2 erano le serie previste: nella prima le atlete di tutte le categorie e gli uomini over 60, nella seconda gli uomini con le categorie assolute maschili e master under 60.
Con un ricco montepremi e con i contatti del responsabile organizzativo Arturo Ginosa, la gara ha attirato atleti non solo della Emilia Romagna, ma di varie regioni italiane, inclusi parecchi atleti stranieri militanti in società del nostro paese.
La gara femminile ha visto salire sul podio 3 atlete africane: al 1° posto si è piazzata Francine Niyomukunzi, atleta del Burundi di 22 anni, tesserata per la società toscana Atl. Castello, con il tempo di 16.10. Atleta di livello internazionale, con un personale sulla mezza maratona di 1.10.48 e vincitrice assoluta nelle gare titolate di Campionato Italiano a Forlì 10 km e Roma mezza maratona nelle scorse settimane. Al 2° posto si è piazzata un'altra atleta del Burundi, Cavaline Nahimana (Libertas Unicusano Livorno) con il tempo di 16.14 e 3° posto per l'etiope Asmerawork Bekele Wolkeba n 17.02. Al 4° posto, prima fra le italiane, la modenese Christine Santi (Caivano Runners) in 17.03 e al 5° Chiara Pizzolato (Atl. Vicentina) in 17.13. Al 9° posto si è piazzata Fiorenza Pierli (Corradini Rubiera) in 17.47, primato master sf40 e settima prestazione regionale assoluta all time (con l'avvertenza che le prestazioni sui 5 km su strada sono ancora limitate nel numero), dopo Giovanna Epis 16.17 (2019), Maria Chiara Cascavilla 16.49 (2019), Francesca Bertoni 16.56 (2018), Martina Cornia 17.12 (2018), Sara Nestola 17.15 (2021) e Emma Casati 17.27 (2021). Primato regionale master sf60 anche per Paola Lambertini (Atl. Lolli) con il tempo di 24.10.
Nella prima serie in gara anche i master over 60: al 1° posto Maurizio Vagnoli (Avis Perugia) in 18.34, davanti a Marco Moracas (Fratellanza 1874 Modena) in 18.43. Primati regionale master per Aris Giordani (Atl.

Castenaso Celtic Druid) negli sm65 con il tempo di 19.21, Adolfo Accalai (Avis Castel San Pietro) negli sm70 con 19.28 e per Bruno Bonfiglioli (Atl. Castenaso Celtic Druid) negli sm80 con 30.28.
Terminata la prima serie con donne e master over 60 è il turno della gara maschile con gli atleti assoluti e master più giovani. Il cast di alto livello è ancora superiore a quello della gara femminile: a oltre a un gruppetto di atleti keniani, ci sono atleti del Marocco e un atleta islandese, Hlynur Andresson, che si è trasferito da qualche mese a Rubiera per farsi allenare da Stefano Baldini, avendo il sogno di Parigi 2024; già ottimo mezzofondista, vanta tutti i record nazionali islandesi del mezzofondo, fra i quali 28.36.80 nei 10000 metri su pista e 1.02.47 nella mezza maratona. Al via anche atleti diversi italiani con varie presenze in nazionale. La gara, su 5 giri di un circuito di 1000 metri, si decide nel finale, con la vittoria proprio di Andresson, con il tempo di 14.14. A sorpresa al 2° posto si piazza un atleta italiano, Stefano Massimi (Cus Camerino) in 14.16, che precede il marocchino Hicham Boufars (International Security S.) in 14.18, poi Michele Fontana (Aeronautica) in 14.18 e il forlivese Andrea Sanguinetti (Fiamme Oro) in 14.21. Dopo alcuni atleti keniani, nelle posizioni successive tra gli altri si piazzano il master sm45 Davide Raineri (San Rocchino) 11° con il tempo di 14.55 che realizza la m.p.n. master di categoria, Michele Cacaci (Dinamo Sport) in 15.03, Davide Rossi (Fratellanza 1874 Modena) in 15.06 (primato regionale promesse), l'ucraino Vasyl Matviychuk (Gabbi Bologna) in 15.21, gli junior della Corradini Rubiera, Jose Catelani in 15.24, che migliora il primato regionale juniores e il campione italiano under 20 di mezza maratona Federico Rondoni in 15.32, Luca De Francesco (Dinamo Sport) in 15.37, l'ottocentista Francesco Conti (Atl. Imola Sacmi Avis) in 15.39. Per Cristofer Canepari (Corradini Rubiera) tempo di 16.58 e primato regionale allievi, Gian Carlo Bonfiglioli (Fratellanza 1874 Modena) tempo di 17.45 e primato master sm50, come per Paolo Marangoni (Atletica Molinella) negli sm55 con il tempo di 18.00.

Risultati

Giorgio Rizzoli











 



Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate

 I^ Memorial Lolli Bruno