Montagna: Rampazzo sul podio in Coppa

12 Agosto 2019

Terzo posto dell’azzurra alla Sierre-Zinal, in Svizzera, nella quinta tappa stagionale della World Cup


 

C’è il tricolore sul podio alla 46esima Sierre-Zinal, una delle classiche nel calendario della corsa in montagna. La “gara dei cinque Quattromila” sulle cime del Vallese, in Svizzera, vede in terza posizione l’azzurra Silvia Rampazzo con il tempo di 2h56:18 che è anche il miglior crono di un’italiana sui 31 km del percorso, con 2200 metri di dislivello positivo e 1100 di discesa. Per la veneziana del team Tornado, iridata delle lunghe distanze due anni fa e ingegnere ambientale di professione, un risultato di grande significato a livello internazionale. Nella quinta prova di Coppa del Mondo, doppietta per le padrone di casa con il primo successo in questa gara della tripla campionessa europea Maude Mathys che domina la corsa e firma il nuovo record della manifestazione (2h49:21) davanti all’orientista Judith Wyder (seconda a sorpresa in 2h54:21), entrambe sotto il precedente crono di riferimento della ceca Anna Pichrtova (2h54:26 datato 2008). Entra nella top ten l’altra azzurra Elisa Desco (Atl. Alta Valtellina), settima in 3h08:18, out invece per infortunio l’iridata keniana Lucy Wambui Murigi. È il terzo podio italiano della stagione in World Cup, dopo il terzo posto di Henri Aymonod alla Broken Arrow Skyrace, negli Stati Uniti, e il secondo di Elisa Sortini in Galles alla Snowdon Race.

Edizione da primato anche al maschile con la settima vittoria del fuoriclasse spagnolo Kilian Jornet, al traguardo in 2h25:36 superando il limite del neozelandese Jonathan Wyatt (2h29:12 nel 2003). Il catalano fa la differenza in salita per aggiudicarsi la sfida con l’eritreo Petro Mamu, autore di una rimonta nella fase centrale e secondo in 2h26:32. Più staccati tutti gli avversari della coppia di testa: terzo lo statunitense Jim Walmsley (2h31:53), detentore della migliore prestazione mondiale sulle 50 miglia, e poi sesto lo scozzese Andrew Douglas (2h34:57) per mettere praticamente al sicuro il successo finale in Coppa. Decimo e migliore degli italiani il trentino Davide Magnini (Atl. Valli di Non e Sole) che chiude in 2h37:22. La prossima tappa della World Cup sarà in Italia, il 14 settembre in Alto Adige con la Südtirol Drei Zinnen Alpine Run a Sesto (Bolzano), prima della finale del 12 ottobre a Lubiana, in Slovenia.

SEGUICI SU: Instagram @atleticaitaliana | Twitter @atleticaitalia | Facebook www.facebook.com/fidal.it

File allegati:
- RISULTATI/Results


Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate

 RAMPAZZO SILVIA