Faloci, disco d'oro a Latina: è il 3° italiano all time

06 Luglio 2019

Che sfida tra l'umbro e Di Marco: entrambi al PB, diventano terzo e sesto italiano di sempre. Al Triathlon salti e lanci tanti risultati interessanti per un altro evento di "Atletica sotto le stelle"


 

Continua il programma di gare al Campo CONI di Latina, sotto la supervisione del fiduciario provinciale Giampiero Trivellato, per "Atletica sotto le Stelle": oggi, sabato 6 giugno in programma Triathlon con i salti e i lanci. La manifestazione è iniziata alle 17, con una buona affluenza di partecipanti venuti da varie regioni, per finire con le premiazioni alle ore 21 e una cena a buffet in compagnia della musica dal vivo delle cover band dei Pink Floyd. 

IL REGOLAMENTO – La composizione del Triathlon con i salti e quella dei lanci è consistita nella scelta di 3 delle 4 specialità disponibili. Le prove a disposizione per ogni gara di lancio o salto in estensione sono state 3; mentre nelle prove per le gare di salti in elevazione, è stato possibile utilizzare fino ad un massimo di 4 misure scelte nella progressione. Tutti gli atleti hanno gareggiato con l’attrezzo della propria categoria e le classifiche sono state divise per il “Triathlon Salti” e “Triathlon Lanci”. 

IL DISCO VOLA  LONTANO – Dopo il 58,40 di Viterbo, Giovanni Faloci (Fiamme Gialle) nel lancio del disco a Latina diventa superlativo. Su questa pedana magica, il 33enne finanziere umbro compie il prodigio: in un colpo solo diventa il terzo italiano di tutti i tempi con la misura di 65,30 realizzata al secondo lancio. Si migliora dopo sei anni di 53 centimetri e si assicura la presenza ai Mondiali di Doha in programma dal 26 settembre al 6 ottobre. Da ricordare che il record italiano appartiene a Marco Martino con 67,62 stabilito a Spoleto il 28 maggio del 1989. Una sfida avvincente tra Faloci e Nazzareno Di Marco (Fiamme Oro), il quale spinge forte anche lui il disco, per ripetere la prova di Viterbo. E stavolta le misure sono da brivido: 64,93 al terzo lancio, con Di Marco che si migliora di ben 131 centimetri e si porta al sesto posto nella lista dei record italiani di ogni tempo. E sempre nel disco, ma femminile, Valentina D'Urzo (ACSI Italia Atletica 48,13), seguita dalla compagna di società Eleonora Cassalini, a 45,37. Per quest'ultima atleta, arriva il PB di oltre due metri. 

DA SEGNALARE – Per i cadetti, vittoria nell’asta e nel lungo di Simone Naldini (UISP Prosport Scandicci), con le buone misure di 3,40 e 6,55. Il peso è appannaggio di Igor Finocchi (Fiamme Gialle Simoni), con 13 metri netti e Rossella Paionni (Ludus Atl. Lib. Valm.-Zaga.), con 9,16. Nel lungo, ottimo il salto dello junior Ernesto Silva (Atl. Futura Roma) che vince con 7 metri netti. L’assoluta Anna Generali (Running Club Napoli), atterra a 5,42. Il peso della categoria promesse è vinto da Martina Carnevale (Studentesca Milardi), con la misura di 15,21. 

Moreno Saddi 

File allegati:
- TUTTI I RISULTATI


Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate