Fiamme Azzurre: è festa per i 35 anni

25 Luglio 2018

A Roma la cerimonia per ricordare la nascita del gruppo sportivo avvenuta il 25 luglio 1983 per merito di Pietro Mennea e Raffaele Condemi 


 

Le Fiamme Azzurre compiono 35 anni: la data di nascita è quella del 25 luglio 1983, quando un Decreto Ministeriale diede vita al Gruppo Sportivo della Polizia Penitenziaria. La ricorrenza è stata ricordata oggi a Roma, nella Sala Minervini del Dipartimento Amministrazione Penitenziaria, alla presenza del nuovo Capo del DAP, Francesco Basentini, e di Manuela Olivieri, moglie di Pietro Mennea, indimenticabile campione dell’atletica italiana e cofondatore delle Fiamme Azzurre insieme con l’allora dirigente Raffaele Condemi.

Dalle due sezioni costituite inizialmente (atletica leggera e pentathlon moderno) ora se ne contano 19, il cui organico è formato da circa 100 atleti, campioni tra i più rappresentativi del movimento sportivo italiano. Primo gruppo sportivo di un corpo di polizia ad aprire le porte allo sport paralimpico nel 2007 e primo gruppo sportivo a dotarsi di uno strumento normativo per il reclutamento degli atleti nel 2002: le Fiamme Azzurre hanno fatto da apripista alla nuova stagione dello “Sport di Stato”, quella dello spirito di servizio, espressione del Corpo di Polizia Penitenziaria.

I numeri possono dare un’idea del contributo offerto dalle Fiamme Azzurre allo sport italiano: 27 medaglie olimpiche tra Giochi estivi, invernali e paralimpici, 116 podi nei Mondiali assoluti (oltre a 15 giovanili e 41 paralimpici) e altre 185 medaglie negli Europei assoluti (con 59 giovanili e 20 paralimpiche). Ma una delle medaglie più belle è rappresentata dall’attività promozionale in ambito giovanile, con l’apertura della Scuola di Atletica Leggera “Pietro Mennea” e la Scuola di Vela.

(da comunicato delle Fiamme Azzurre)



Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate