Francesco Guerra campione a Gubbio

11 Marzo 2018

Agli Italiani di cross, laziali in evidenza con Guerra al titolo italiano allievi. Studentesca prima tra gli allievi, trionfo Area LBM Sport Team tra le junior.


 

Si è disputata oggi a Gubbio la seconda giornata, quella più sostanziosa, della Festa del Cross 2018, valida per l’assegnazione dei titoli italiani e degli scudetti per società nella corsa campestre. Il meteo non ha risparmiato la domenica di gare in Umbria, con una mattinata caratterizzata dalla pioggia che ha reso via via sempre più pesante il percorso allestito sui prati a ridosso dell’antico Teatro Romano.

Guerra campione - Ritorna da Gubbio con il titolo italiano, per la seconda volta in carriera, a due anni dal primo successo da cadetto nel 2016. Francesco Guerra è ancora campione nella rassegna tricolore ospitata nella storica cittadina umbra, stavolta da allievo, prendendosi quel primo posto che lo scorso anno era sfumato di poco, con il frascatano che doveva accontentarsi del terzo posto al debutto di categoria. Oggi l’atleta della RCF Roma Sud ha dato vita ad una prova autoritaria sui 5 km, in controllo per gran parte della gara nel gruppo al comando, fino a quando ha deciso di lanciare l’attacco decisivo a neanche un chilometro dal traguardo. Una progressione irresistibile per il rivale siciliano Paolo Morfino, spalla a spalla fino a quel momento e poi irrimediabilmente costretto ad accettare il secondo posto. Francesco Guerra è campione italiano di corsa campestre anche da allievo, proseguendo il suo percorso di crescita sul panorama dell’atletica italiana. Da segnalare tra i primi arrivati anche il settimo posto di Marco Ranucci (Studentesca Rieti Andrea Milardi), protagonista nei chilometri iniziali di gara e fondamentale, assieme al 11° posto di Filippo Cattabriga, per la conquista del titolo a squadre della Studentesca Rieti Andrea Milardi, davanti a CUS Palermo e Fiamme Gialle Simoni.

Tra le donne brillante quarto posto per Livia Caldarini (Studentesca Rieti Andrea Milardi) brava a destreggiarsi nelle posizioni di testa in una gara tutt’altro che semplice sui 4km.

La laziale tiene bene e conclude in spinta, prima classe 2002 al traguardo, ad un solo secondo dal podio, trascinatrice della propria squadra, quinta nella classifica per società.

Beffa Terrinoni - Un tracciato inaugurato in apertura dalle cadette sui 2 km, su una prova che ha visto tra le protagoniste Sofia Terrinoni (Fiamme Gialle Simoni), nel gruppo di testa per tutta la gara, prima di lanciare l’ultima importante volata sul rettilineo conclusivo. Il successo sembrava cosa fatta, con la piemontese Greta Michieli battuta, poi però è arrivata la beffa, con la romana risultata seconda in classifica tra lo sconcerto generale, per essersi fermata in corrispondenza della fettuccia di arrivo, posizionata circa un metro prima del traguardo ufficiale.  Dietro di lei porta punti importanti anche Flavia Bianchi (G. Scavo 2000) all’esordio nella rassegna con un buon 10° posto. Tra i cadetti sui 3km il miglior piazzamento è arrivato da Dennis Borghesi (Fiamme Gialle Simoni), decimo all’arrivo, seguito da Valerio Spalletta (Atl. Villa Gordiani-G. Castello), quattro posizioni dopo. Nella classifica combinata il Lazio chiude così al quarto posto, alle spalle del vincitore Piemonte, sul podio assieme a Lombardia e Veneto.

Trionfo Area LBM Sport: Tra le junior fa eco al trionfo di Nadia Battocletti, ora in forza alle Fiamme Azzurre, il doppio podio per le portacolori di Area LBM Sport Team, Beatrice Mallozzi e Costanza Arpinelli. Le due romane danno vita ad uno splendido lavoro di squadra all’inseguimento dell’imprendibile battistrada trentina, concludendo praticamente appaiate sotto il traguardo dei 6 km junior. Una grande impresa che lancia il club romano per la vittoria della classifica per società. Al maschile il miglior piazzamento laziale è stato quello di Federico Zona (Fiamme Gialle Simoni) decimo al traguardo sugli 8 km, con la SS Lazio Atletica settima nella classifica per società.

In chiave assoluta infine da segnalare il successo di Francesca Tommasi (Esercito) sugli 8 km promesse, mentre tra le donne è terza Martina Merlo (Aeronautica). Sui 10 km maschili, secondo posto per Lorenzo Dini (Fiamme Gialle), seguito da Michele Fontana (Aeronautica). Per le classifiche di società secondo posto promesse dell’Aeronautica Militare al maschile, con la squadra di Vigna di Valle che chiude quarta tra i senior.

TUTTI I RISULTATI



Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate