Il Day2 dei CdS assoluti al Rosi

12 Maggio 2019

Per Carlini tris (triplo, 400hs e staffetta 4x400). Doppio trionfo per Di Panfilo, Sciscione, Manfredi, Chekwemoi, Gherardi. Bruni vince nell'asta


 

In archivio anche la seconda di due giornate di un intenso weekend di atletica allo stadio Paolo Rosi, che ha ospitato la prova regionale dei Campionati di Società Assoluti 2019. La Capitale è una delle 18 sedi in tutta Italia in cui parte la corsa allo scudetto assoluto, detenuto al maschile e al femminile dalla Studentesca Milardi Rieti. Numeri importanti in Italia e a Roma per l’evento che metterà in palio i titoli a Firenze il 15-16 giugno nella finale Oro, con la finale Argento prevista invece a Imola (BO), Bronzo a Orvieto (TR) e finale B a La Spezia. Al Rosi iscritti 1541 atleti gara, per un totale di 954 atleti. Diversi atleti in evidenza per i successi multipli: tripletta di Priscilla Carlini tris (triplo, 400hs e staffetta 4x400). Doppio trionfo per Mattia Di Panfilo, Casimiro Sciscione, Thomas Manfredi, Esther Yeko Chekwemoi, Chiara Gherardi. Nell'asta, Roberta Bruni davanti a Roberta Gherca

UOMINI - Nei 400hs vince Leonardo Capotosti (Studentesca Milardi Rieti) con 52.59 e davanti a Mattia Di Panfilo (Atletica Futura Roma, 54.33). Nei 200 è Thomas Manfredi dell’ACSI Campidoglio Palatino, con 21.83 (+0.1), a portarsi a casa la gara davanti a un’accoppiata di atleti dell’Atletica Futura Roma, Mario Marchei 21.96 e Mario Di Giambattista, 22.01. Per Manfredi secondo successo in un weekend: sabato aveva vinto nella 4x100. Casimiro Sciscione (Atletica Futura Roma) è primo negli 800 con 1:53.10 mentre nei 5.000 il vincitore è Francesco Guerra (RCF Roma Sud) con 14:39.88, reduce dal quinto posto nel trofeo a squadre U20 Opitergium di Oderzo sui 10 Km.

Il tempo è anche il minimo per gli Europei di Boras. Fuori classifica Giuseppe Gerratana (Aeronautica Militare) con 14:27.88. Nella 4x400 vittoria per l'Atletica Futura Roma con Mattia Di Panfilo, Casimiro Sciscione, Alessandro Galati e Mario Di Giambattista: 3:18.78. Con il primo posto nella staffetta, doppio primo posto - individuale e di squadra - per Di Panfilo e Sciscione

Concorsi: nel lungo vince Marco Cicchetti (Studentesca Milardi Rieti) che fa 6,75 (-1.2) al terzo salto. Nell’alto vince Roberto Orlandi (Fiamme Gialle Simoni) con 1,96. Per lui anche tre tentativi a 2,00. Roberto Iazzetta di Intesateltica porta a casa il primo posto grazie al suo 55,93 al quinto lancio. Fiamme Gialle Simoni prime nel peso uomini grazie ad Alessandro Pace (15,46) al secondo lancio.

DONNE – Priscilla Carlini (ACSI Italia Atletica) fa il bis individuale, che diventa tris con la staffetta: dopo la vittoria nel triplo di sabato, vince anche i 400hs con il tempo di 1:01.88. Anche Chiara Gherardi (Studentesca Milardi Rieti) mette a segno la doppietta: insieme al trionfo nei 100 (con minimo per Boras), vittoria anche nei 200 con 24.61 (-0.8). Studentesca Milardi Rieti che porta a casa anche gli 800: prima Flavia Ferrari con 2:13.05 davanti alla compagna di squadra Livia Caldarini (2:13.43) e a Marta Castelli (ACSI Italia Atletica/2:14.67). Fa la doppietta anche Esther Yeko Chekwemoi (ACSI Italia Atletica): sabato la vittoria nei 3000 siepi, domenica il primo posto nei 5000 (16:39.08).

Fuori classifica Sofiia Yaremchuk (ACSI Italia Atletica), che fa registrare il tempo 16:15.51. La staffetta 4x400 la vince ACSI Italia Atletica con Matilde Biella, Marta Castelli, Priscilla Carlini e Lucia Pasquale in 3:51.46.

Concorsi: nell’asta (gara interrotta dalle 14 alle 16 per un temporale) è la primatista italiana indoor Roberta Bruni (Studentesca Rieti Milardi/Carabinieri) a vincere con 4,10 (e tre tentativi a 4,30). Dietro di lei, Maria Roberta Gherca (Atletica Velletri) con 4,00. Terza Nikita Lanciotti (Romatletica Footworks), con 3,50. Nel lungo, vittoria per Chiara Rossi (Lyceum Roma XIII) con 5,30 (+1.3). Valentina D’Urzo (ACSI Italia Atletica) vince nel disco con 48,75 al quinto lancio. ACSI Italia Atletica prima anche nel giavellotto con Sara Zabarino e il suo 49,70.

CLASSIFICHE - Dopo la prova regionale, negli uomini primo posto per Atletica Futura Roma con 14798 punti, seguita da ACSI Campidoglio Palatino con 13289 e Università del Foro Italico, 10636 punti.

Per le donne, i campioni in carica della Studentesca Milardi Rieti primi con 15723 punti, davanti ad ACSI Italia Atletica (15558) e ACSI Campidoglio Palatino (12435) .

IL REGOLAMENTO - Confermato il regolamento della passata stagione e quindi le classifiche di società verranno stilate sommando 18 punteggi su 18 diverse gare del programma tecnico. Ogni club, nella fase di qualificazione, può prendere in considerazione per ciascun atleta i punteggi ottenuti in un massimo di due gare individuali più una staffetta, oppure di una gara individuale e due staffette. Come nelle edizioni più recenti della rassegna, gli atleti dei gruppi sportivi militari sono autorizzati a gareggiare per la società civile di provenienza. Per molti di loro, militari e non, sarà l’occasione per fare il proprio debutto nella stagione all’aperto o per tornare in gara dopo le prime uscite agonistiche.

di Christian Diociaiuti

File allegati:
- LA PRIMA GIORNATA
- RISULTATI

La partenza dei 5.000 uomini / foto Saddi


Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate