Martelli: ''No allo stop delle gare su strada''

31 Dicembre 2021

Il presidente di FIDAL Lazio dopo l'annullamento della We Run Rome a poche ore dallo start: ''Gli organizzatori rispettano protocolli rigidi. Sport è riferimento, non ce lo togliete''

 
"Mi associo alle dichiarazione del Presidente Mei, e sono vicino all'amico Camillo Franchi Scarselli. Le manifestazioni di corsa su strada rispettano i rigidi protocolli di sicurezza in modo assoluto senza tralasciare alcun dettaglio. La We Run Rome, manifestazione di lustro per la Capitale riceve il diniego a poche ore dello start. Ma quanto lavoro alle spalle dell'evento e quante persone dedicano se stessi affinchè il tutto sia in piena regola": sono le parole di Fabio Martelli, presidente di FIDAL Lazio in reazione all'annullamento della We Run Rome prevista oggi, 31 dicembre, ma fermata con ordinanza del sindaco di Roma.

"Una azienda come Atleticom - aggiunge Martelli - si è messa in gioco per farci vivere una giornata di atletica per tutti in un periodo dove lo sport rimane un punto di riferimento per atleti, società, dirigenti e famiglie. Lo sport è salute, lo sport ci fa vivere e sorridere ci aiuta ad essere più forti in tutte le situazioni e tutti noi abbiamo il dovere e il diritto, con i protocolli di sicurezza previsti, di tutelare le manifestazioni di atletica proprio per convivere ed abituarci a questa nuova situazione sanitaria. Lo sport deve continuare: rimane uno dei pochi riferimenti per tutti noi e per le famiglie. Io sono per l'Atletica. W Lo Sport, W l'Atletica" conclude Martelli.

Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate