Master, i campioni del day1: Ricciutelli e Rafti MPI

09 Settembre 2021

MPI nei 5000 di marcia per la portacolori di Liberatletica. Miglior prestazione nazionale anche per Rafti nel lungo. Ecco tutti i campioni laziali della prima giornata di gare di Rieti

 

di Moreno Saddi

Iniziati i Campionati Italiani Individuali su pista Master, col day1 di questo giovedì 9 settembre. Lo stadio Raul Guidobaldi di Rieti ha visto lo svolgimento di 11 specialità, tra pista e pedane.

SI PARTE ALLA GRANDE! – Prima giornata di gare trascorsa fluidamente e anche il tempo è stato favorevole per i partecipanti.

Ai tricolori, si riconfermano al vertice molti atleti laziali, già preannunciati alla vigilia della manifestazione; subito nella mattinata una MPI nella marcia da parte di Daniela Ricciutelli e nel pomeriggio nuova MPI nel lungo per la saltatrice Maria Grazia Rafti, dopo averlo ottenuto ai campionati indoor nel triplo.

I CAMPIONI DELLA PRIMA GIORNATA

DONNE – Già dalla mattina si laureano campionesse italiane le atlete della Liberatletica, Carla Ricci (SF70) nel martello: subito la misura vincente di 25,88 al primo lancio, nel pomeriggio vince anche nel disco con un lancio di 20,73; Gilda D’Ambrosio fa suo il titolo delle SF75, lanciando a 20,69 metri. Si prosegue nei 5000 marcia Daniela Ricciutelli, con il tempo di 31:12.27 stabilisce la migliore prestazione italiana delle SF65. Vittoria anche per Rita Del Pinto (SF70), con il crono finale di 36:49.14.

La giornata per le donne finisce in bellezza con la nuova MPI di Maria Grazia Rafti, conquistata nel sesto ed ultimo salto con la misura di 3,54.

UOMINI – Mattinata vincente nel disco per il fortissimo Xhavit Derhemi (Liberatletica/SM70): sbaraglia la folta concorrenza con la misura di 41,69. Non è da meno il compagno di squadra Natale Scaringi, classe 1941, vincente nella fascia degli SM80, con un lancio di 23,78, il quale raddoppia il titolo anche nel peso (9,46). Si laurea campione italiano nel lungo Renzo Petricola (Lazio Olimpia Runners Team/SM80), con un eccezionale ultimo salto di 3,43. Nel salto con l’asta, ancora una conferma del poliedrico Marco Claudio Mastrolorenzi (Romatletica Footworks/SM60), vince valicando l’asticella a 3,60, poi prova 3,81 senza riuscirci. In pista, nella velocità conquista il titolo nei 100 piani Roberto Paesani (Romatletica Footworks/SM75), con l’ottimo tempo di 14.28. Sempre in auge il fondista Marco Cacciamani (Atletica Villa Guglielmi/SM60), è suo il titolo nei 5000 metri, in 17:47.06, oltre 40 secondi di vantaggio dagli inseguitori. Negli SM65, Luciano Valeri (Podistica Veio), al traguardo in 19:50.64, la spunta per soli 3 decimi nei confronti del trentino Luciano Moser. Che gran finale nei 5000 marcia, il veterano classe 1940, Piergiorgio Andreotti (Kronos Roma/SM80), taglia per l’ennesima volta  il traguardo in 43:44.92.


File allegati:
- I RISULTATI

Gilda D'Ambrosio (Liberatletica) vince nel disco


Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate