Master: il day3 dei laziali è uno spettacolo

11 Settembre 2021

Ecco tutti i titoli dei nostri over35 al Guidobaldi di Rieti. Roberto Paesani ha vinto 4 ori in tre giorni. Altro sorriso per Gilda D'Ambrosio, Tutti i protagonisti del penultimo giorno di gare

 

di Moreno Saddi

Sabato 11 settembre terza giornata dei campionati italiani individuali su pista Master allo stadio Raul Guidobaldi di Rieti: gare a ritmo continuo per tutta la giornata. Domenica il day4 che assegna altri titoli. Diretta su atletica.tv. 

ORI IN QUANTITÀ E PIAZZAMENTI! – Questa terza giornata dal clima gradevole regala tante emozioni, con un bottino ricchissimo di ori; Roberto Paesani se ne mette quattro al collo dopo tre giornate di competizioni; innumerevoli i piazzamenti da podio da parte dei master laziali

I CAMPIONI DELLA TERZA GIORNATA

DONNE – Inizia bene la giornata per le portacolori laziali nei concorsi, con il primo titolo nel lungo (SF40), conquistato al terzo salto da Cristina Paganelli (Romatletica Footworks) con 4,93; la segue la compagna di squadra Federica Comandè, con 4,34. Nell’alto (SF35), con la misura di 1,44, Giovanna Pia Antonini (Nissolino Intesatletica) vince meritatamente il titolo. Il giavellotto delle SF75, premia ancora una volta Gilda D’Ambrosio (Liberatletica), un tiro da 16,56 che arricchisce a tre le medaglie d’oro fino ad oggi. Nel martello delle SF55 non ce n’é per nessuna: Marzia Zanoboni (Liberatletica), con la misura imprendibile di 43,44, si prende il titolo dando quasi 6 metri alla valdostana Paola Rosati.

Velocità, si comincia con i 400 delle SF35, in cui, con un ottimo giro di pista Elisa Masci (Atletica Vetralla), con il tempo di 1:00.28, vince il suo primo titolo italiano.

Dopo l’oro nei 100 non tradisce le aspettative la forte velocista della Liberatletica, Agnese Claudia Rossi (SF50), con un grande crono di 1:02.26 rifila 4 secondi alla veneta Paola Pascon.

Mezzofondo, doppietta nei 1500 (SF60), con il secondo posto di Anna Patelli ((Lazio Olimpia Runners Team), in 2:54.92 e terza Carla Van Kampen (Liberatletica), in 3:00.87.

Marcia, per le SF55, la campionessa italiana nei 5000 metri è Marcella Iole (Giovanni Scavo 2000 Atletica), notevole il suo tempo finale di 30:05.13, lontana di ben 27 secondi la grossetana Anna Bencivenga; terza Patrizia Furegon (Liberatletica/30:57.17).

UOMINI – Nei concorsi, ancora una splendida prova di Marco Claudio Mastrolorenzi (Romatletica Footworks/SM60), suo il titolo nell’asta, con 3,60 senza nessun errore, poi tenta il record a 3,81 senza riuscirci. Tantissimi titoli e piazzamenti nei lanci: nel martello (SM45), grande gara di Fabrizio Scipioni (ACSI Campidoglio Palatino), si prende il titolo al primo lancio con 44,65, riavvicinandosi di poco nell’ultimo, fuori della portata del triestino Alessandro Alfè a più di 12 metri di distanza. Per gli SM50, titolo con emozione a Francesco Scaringi (RCF Roma Sud), con 43,02 al primo lancio (il valdostano Emanuele Tortorici gli si avvicina ad appena 4 centimetri). Secondo negli SM55 il compagno di squadra Giorgio Ferrario, con 39,78. Secondo posto anche nel martello a maniglia corta nella fascia degli SM65 per Benedetto Moro (Lyceum Roma XIII): la sua misura è 14,07.

Per gli SM70, ennesimo titolo per Xavit Derhemi (Liberatletica) con 16,67; terzo Roberto Mancini (Lazio Olimpia Runners Team/12,72). Ancora un altro titolo questa volta nella fascia degli SM85 per Claudio Saiola (Lazio Olimpia Runners Team), l’attrezzo atterra a 7,29.

Velocità: vittoria per soli due decimi nei 200 (SM60) a Massimo Paolella (Liberatletica), in 25.56 (+1.1). Secondo negli SM65, Enzo Proietti (Romatletica Footworks), in 27.58 (+0.6). Il compagno di squadra Roberto Paesani, invece si prende il titolo italiano negli SM75, con l’ottimo tempo di 29.22 (+0.1). Al collo ha già altri due ori conquistati nei 100 e 400 metri. Nei 400 (SM45), vittoria meritata per Alessandro Camangi (Ostia Track’n Field), in 54.18. Secondi negli SM50 per Claudio Cicchetti (Liberatletica/54.48), e negli SM55, Gianfranco Guarnaccia (Romatletica Footworks), in 57.82. Quarto Oro negli 800 per Roberto Paesani (Romatletica Footworks/SM75), va forte con il tempo di 2:53.65. Ancora negli SM80, titolo a Stelvio Tripepi (Lazio Olimpia Runners Team), in 3:54.50.

Mezzofondo: nei 1500 (SM45), è secondo Diego Papoccia (Runners Team Colleferro), crono finale di 4:26.05. Così come nei 2000 siepi degli SM65, Adriano Montini (Atletica di Marco Sport), in 8:23.60. Ancora secondo negli SM70, Antonio Fausto Gaeta (O.S.O. Old Stars Ostia), in 12:07.55.

Marcia. Trionfo sulla distanza dei 5000 metri (SM50), per Giancarlo Camilletti (Kronos Roma), con il tempo finale di 25:04.92, seguito dal compagno di squadra Luigi Paulini, in 25:17.18. Negli SM55, terzo posto in 27:56.70 di Roberto Giamogante sempre della Kronos Roma.


File allegati:
- RISULTATI


Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate