Mondiali Londra, non vola Furlani

10 Agosto 2017

La giovane azzurra non convince, ferma a 1,80m


 

Non in grande forma Erika Furlani in gara per il suo primo mondiale assoluto, un esordio purtroppo non troppo convincente.

Affiancata alla capolista italiana Alessia Trost (che chiude a 1,89m) entra in gara alla misura minima di 1,80m, di molto inferiore al suo personale di 1,92m ottenuto a Rieti lo scorso giugno. Fin dai salti di prova appare un po' sotto tono, non la Erika che siamo abituati a vedere, quella capace di oltrepassare l'1,85m più di 10 volte nel 2017. Il primo errore a 1,80m probabilmente la scuote e riesce a trovare un po' di sicurezza per valicare una barriera abbordabile per le sue capacità. Purtroppo non ritrova la giusta concentrazione e fallisce i tre tentativi a 1,85m non potendo quindi continuare la progressione di gara.

Le parole di Erika sono semplici e chiare: "E' stato il primo mondiale e ho accusato la gara. E' stata una stagione piena di emozioni, risultati e gare, doveva andare meglio perché stavo bene, ce l'avevo nelle gambe. Ho sbagliato io, mi dispiace tanto. Lavorerò più duramente per essere più competitiva su quei livelli e per poter puntare ad una finale in mezzo a quelle atlete."

Non solo smentisce le voci che la ritenevano poco in forma ma si fa carico della sua prestazione, stavolta purtroppo negativa. Una grandissima prova di umiltà per la ventunenne di Rieti. Non possiamo fare altro che augurarle il meglio e sperare di rivederla saltare sulle misure che le spettano, proprio lì, tra le più grandi al mondo.

LM


Erika Furlani (Chiara Montesano/Trackarena.com)


Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate