Morseletto e Benedetti campioni d'Italia!

06 Ottobre 2018

Rieti: nella sessione pomeridiana dei Tricolori Cadetti il triplista vince il titolo con 14,09 e la lanciatrice primeggia nel peso con 14,73. Che giornata per il Lazio: dieci medaglie e secondo posto maschile e femminile


 

di Lorenzo Bufalino

In una prima giornata segnata dalla pioggia, la schiarita arriva dai risultati degli atleti laziali che sono stati protagonisti di un ottimo pomeriggio di gare dopo il terzo posto di Gino Gioia stamattina nel martello. Due ori, tre argenti e cinque bronzi per un bottino totale di dieci medaglie. Benissimo Federico Morseletto e Benedetta Benedetti che trionfano da favoriti nel triplo e nel peso. Angelo Ulisse incappa in un arrivo non molto benevolo e finisce secondo negli 80, come seconde sono anche Verdiana Casciotti nella marcia e Claudia Tessitore nel triplo. Bene i lanci femminili che portano tra le prime tre anche Cleo Rocchi nel martello e Veronica Gentili nel disco. Terzi posti anche per Swami Menichelli negli 80 e Sofia Terrinoni sempre protagonista nel mezzofondo (2000). Nella classifica per rappresentative regionali, dopo la prima giornata il Lazio è secondo con i cadetti dietro alla Lombardia per soli 4 punti e secondo pari merito con le cadette insieme alla Lombardia ma 20 punti dietro un inarrestabile Veneto.

RISULTATI - CLASSIFICHE - GLI ORARI - IL RACCONTO DELLA SESSIONE MATTUTINA

MORSELETTO D’ORO — Federico Morseletto (ASD Romatletica Footworks) non ha deluso le attese dei suoi compagni di rappresentativa. Il romano capolista stagionale, ha dominato la gara di salto triplo con la miglior misura di 14,09/-0.4 ottenuta al primo salto. Per Morseletto due salti sopra i 14 metri con cui ha spezzato la gara. Questa è la prima medaglia d’oro della rappresentativa laziale. In gara anche Alessandro Stopponi (Esercito Sport&Giovani), Federico Fratili (Studentesca Milardi) e Claudio Giordano (Area LBM Sport) che riescono a piazzarsi tutti nei primi 10 classificati, rispettivamente quinto, settimo e ottavo.

BENEDETTI SENZA RIVALI — Ieri è stata protagonista della lettura del giuramento durante la cerimonia di apertura della manifestazione ed oggi è stata la dominatrice del getto del peso. Benedetta Benedetti (Lib.Atl.CastelGandolfo-Albano) trionfa nel peso e distacca le avversarie di oltre un metro grazie al miglior lancio di 14,73 ottenuto in chiusura di concorso. 

ULISSE CHE PECCATO — Il capolista stagionale degli 80 metri Angelo Ulisse aveva fatto segnare il miglior tempo nelle batterie e si presentava favorito anche ai blocchi di partenza della finale. L’atleta delle Fiamme Gialle Simoni esce bene dai blocchi, in testa da subito arriva sul traguardo convinto ormai di aver vinto. Il photofinish però premia l’atleta della Lombardia Samuele Rignanese che si butta meglio sul “filo di lana” e si porta a casa il titolo. Per Ulisse arriva il tempo di 9.34 contro il 9.32 di Rignanese

ARGENTO MARCIA — Una prima giornata da incorniciare per i colori del Lazio che porta tra le prime tre anche la marciatrice Verdiana Casciotti (Lib.Atl.CastelGandolfo-Albano) capace nei 3 km di strapazzare il proprio record nell’appuntamento più importante dell’anno: 14:50.12 tempo con cui arriva a 5 secondi dall’oro e con cui abbassa il personale di 30 secondi

TRIPLO CADETTE DA PROTAGONISTE — Le atlete laziali sono state grandi protagoniste nella pedana del triplo dove si piazzano tre atlete nelle migliori otto. La migliore tra le atlete di “casa” è stata Claudia Tessitore (Poligolfo) che arriva seconda con 11,34/-1.0. Quarta e quinta arrivano anche le individualiste Laura Barbi (Area LBM Sport) con 11,06 e con la stessa misura Giorgia Lucarelli (Colleferro Segni) ma arriva quinta per peggior seconda misura. 

GENTILI SUPER — Una grandissima Veronica Gentili (Studentesca Milardi) porta un’altra medaglia in casa Lazio, e si tratta di quella di bronzo nel disco cadette. La reatina in casa si esalta e si migliora di oltre due metri arrivando a 31,44. Questa misura per la reatina viene ottenuta all’ultimo turno dopo che già al terzo turno aveva lanciato un record personale.

ROCCHI ANCORA AL TOP — Nella gara di martello cadette era una attesa protagonista, e così è stato. Cleo Rocchi (Fiamme Gialle Simoni) si conferma in grande condizione e dopo il record regionale ottenuto ai campionati regionali, sfiora ancora la misura di 50,38. La portacolori del sodalizio di Ostia arriva questa volta a 50,12 con cui si piazza terza nel campionato italiano. Tra le dieci nel martello anche le altre due atlete delle Fiamme Gialle Simoni Giulia Rossi e Valentina Pagliari arrivate settima e ottava.

MENICHELLI VOLATA DI BRONZO — In una gara senza una favorita d’obbligo, Swami Menichelli (Lib.Roma XV) si getta nella mischia e sul rettilineo del Guidobaldi si prende un grande terzo posto nella finale degli 80 metri. Per la Menichelli un 10.34/-1.2 con cui arriva ad un centesimo anche dal secondo posto. In finale anche la rappresentante della selezione Aurora Brugnoli (Fiamme Gialle Simoni) che arriva ottava nella finale della Menichelli con 10.52

TERRINONI SI CONFERMA — Dopo il podio al campionato italiano di Cross di Gubbio, Sofia Terrinoni (Fiamme Gialle Simoni) si conferma tra le prime d’Italia nei 2000 metri. La gialloverde si comporta bene in gara e nel momento cruciale si fa trovare pronta fino al terzo posto vinto con 6:33.29.

MARCIA, PODIO SFIORATO — Bene anche la marcia maschile, gara dove il Lazio ha avuto sempre una grande tradizione, e che porta ancora due atleti tra i migliori d’Italia. Diego Giampaolo e Francesco Biondini, entrambi delle Fiamme Gialle Simoni, arrivano ai piedi del podio arrivando rispettivamente quarto e quinto. Biondini inoltre si supera migliorando il record personale

ARENA E PERIGLI NEGLI OTTO — Lorenzo Arena (Fiamme Gialle Simoni) in gara nel disco si piazza ottimo ottavo e centra gli ultimi tre lanci di finale. La sua miglior misura arriva al terzo turno di lanci quando il suo disco atterra a 35,60. Negli ultimi tre lanci non si migliora confermando così l’ottava posizione. Edoardo Perigli (Studentesca Milardi) sempre nelle pedane dei lanci, arriva come il suo compagno di rappresentativa ottavo nel peso. Per lui la miglior misura di 13,61

VILLA AL PERSONALE — Bella la giornata di gare di Emiliano Villa (Fiamme Gialle) che da individuale prima si guadagna la finale con il personale di 14.12 e poi si migliora di nuovo in finale dove arriva quinto con 13.99/+0.7. Dietro Villa subito il rappresentante della selezione laziale, Damiano Dentato (Lib. Atl. CastelGandolfo-Albano) che dopo un’ottima serie di qualificazione non riesce ad esprimersi al meglio nella finale. Per lui arriva il tempo di 14.07. Al femminile nelle finali era presente Nicole Colella (Fiamme Gialle Simoni) classificatasi ottava nella finale B con 12.67/-0.9

2000 CADETTI — Tanti i laziali nei 2000 cadetti capitanati dal campione regionale Gabriele Pio Lacanna (Faratletica). Il giovane mezzofondista si conferma sotto i 6 minuti e chiude 10° con 5:59.14 superando anche i due individualisti delle Fiamme Gialle Simoni Dennis Borghesi arrivato nono e Giovanni Finocchiaro arrivato decimo 

ALTO CADETTE — Nell’alto femminile era in gara nel gruppo 2 Myriam Liguori (Fiamme Gialle Simoni) che supera prima l’1,53 e poi commette tre errori a quota 1,56. Per lei 15° posto finale 



Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate