Poker d’assi

17 Giugno 2017

Riccardo Filippini, Teuta Cala, Carolina Visca, Eloisa Coiro: campioni U18 nel pomeriggio reatino. Vittoria anche per la 4x100 Acsi Italia


 

Un esaltante pomeriggio di atletica giovane a Rieti ha portato ben quattro titoli al movimento laziale. Dopo l’affermazione mattutina di Ivan De Angelis hanno coronato nel migliore dei modi le loro fatiche nelle prove multiple i portacolori della Studentesca Rieti Andrea Milardi Riccardo Filippini e Teuta Cala. Splendido il primo posto della ragazza cresciuta con gli incoraggiamenti di Andrea Milardi che ne riconobbe il talento già vedendola lanciare da piccolina nel vortex. 4896 sono i punti che ha realizzato nell’Eptathlon per conquistare il titolo italiano, migliorando il primato regionale di Flavia Nasella, i 4470 punti di Bressanone 2011.

Un’altra affermazione di livello è quella di Riccardo Filippini nel Decathlon, dominato dall’inizio alla fine sull’onda di ben 6632 punti realizzati, vale a dire due in più del primato regionale di Matteo Chiusolo risalente al 2015. Solo un lieve cedimento nel giavellotto dà forza agli inseguitori, poi però sui 1500 conclusivi è sufficiente piazzare un 4:50.47 per ristabilire le distanze.

Lo spettacolo arriva poi dagli 800 metri, con Eloisa Coiro (Atl. Roma Acquacetosa) a dimostrare qualità da atleta di grande maturità. La gara è da vincere, non si pensa al tempo, così quando arriva il momento di premere sull’acceleratore lei si fa trovar pronta per togliersi tutte di torno e vincere in 2:09.19, crono tutt’altro che disprezzabile per come si è sviluppata la gara.

Sulla pedana del giavellotto le attese erano tutte per lei, Carolina Visca. Il fenomeno delle Fiamme Gialle Simoni si porta prevedibilmente in testa già al primo lancio con  51.97, poi diversi nulli e Federica Botter che addirittura arriva ad insidiarla con 51.26. Ma alla fine quel primo lancio si rivela fondamentale per portare a casa l’ennesimo titolo italiano.

Non riesce invece l’impresa a Francesco Guerra (RCF Roma Sud) sui 3000 metri, costretto al secondo posto dalla volata vincente di Ayoub Idam, entrambi protagonisti nella serie 3. Neanche un secondo divide il frascatano dal primo posto, con un crono conclusivo di 8:37.49. Negli 800 metri è invece il compagno di squadra Federico Tramontozzi a trovare spazio sul podio, tutto merito del suo 1:54.86 che porta l’atleta della scuderia Di Paola al terzo posto.

Sfortuna sui 200 metri per Chiara Gherardi (Studentesca Rieti Andrea Milardi) ancora in miglioramento nella finale che la vede arrivare quarta in 24.52 ad appena due centesimi dalla zona podio.

Qualificazioni in finale per Matteo Di Carlo  (Studentesca Rieti Andrea Milardi) nell’alto e Andrea Frulio (Fiamme Gialle Simoni) nel triplo, e naturalmente per Maria Roberta Gherca (Atl. Velletri) nell’asta, unica a valicare i 3,40, con altre due laziali in finale, Giulia Valletti Borgnini e Giulia Colaceci (Fiamme Gialle Simoni). Coglie la qualificazione anche Carolina Parente (Acsi Italia) nel triplo con 11,88.

Sul finale le staffette veloci, con la 4x100 dell’ACSI Italia che trova il successo grazie alle ottime frazioni di Francesca La Greca, Carolina Parente, Ludovica Landi e Chiara Gala, capaci di fermare il cronometro in un prestigioso 47.31, crono che scala le gradutorie all time nazionali e vale il record laziale, migliorando il 47.85 della Squadra provinciale Roma risalente al 1981. Non riesce invece la magia ai ragazzi della Studentesca Rieti Andrea Milardi (Giordano, Esposito, Bisegna, Orlandi) quinti con 43.47.

A margine della manifestazione ottimo 39.99 in 4x100 della squadra nazionale azzurra junior maschile, con il laziale Mario Marchei tra i protagonisti del quartetto azzurro.

TUTTI I RISULTATI



Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate