Rinviata la Roma Appia Run

20 Marzo 2020

La corsa del 19 aprile attende una nuova data. È l'unica a corrersi su 5 pavimentazioni diverse. De Benedittis: "Solidali con chi è in prima linea. Torniamo presto"

 

In virtù della situazione di emergenza che sta vivendo il Paese a causa del diffondersi del Covid-19, l'ACSI, di concerto con Roma Capitale e la FIDAL Lazio, ha deciso di rimandare la XXII edizione della Roma Appia Run, in programma il 19 aprile. La nuova data sarà concordata con gli enti sopra citati appena possibile, in base all'andamento dell'emergenza in atto.

“Il Comitato organizzatore della Roma Appia Run - spiega Roberto De Benedittis, presidente di ACSI Italia Atletica -  esprime la propria vicinanza e solidarietà a tutto il personale sanitario del nostro paese, a tutti i medici ed infermieri che si stanno prodigando per alleviare le sofferenze delle persone colpite dal virus. Per questa ragione, sentite le autorità preposte, ha valutato l’opportunità di rimandare la manifestazione precedentemente annunciata il 19 aprile. È ferma intenzione di tutti noi poter svolgere la manifestazione il prima possibile, appena l'emergenza e le necessarie verifiche di calendario lo permetteranno”.

I tantissimi appassionati della Roma Appia Run, una delle più prestigiose gare dell’intero panorama podistico capitolino, l’unica corsa al mondo a disputarsi su ben 5 pavimentazioni diverse (asfalto, sampietrino, basolato lavico, sterrato e per finire la pista dello Stadio Nando Martellini alle Terme di Caracalla), saranno tempestivamente informati sulla collocazione della nuova data.

(da comunicato del comitato organizzatore)



Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate