Tortu flash. Bene Chigbolu, Re, Corsa

24 Maggio 2019

A Rieti, nella Fastweb Cup, è 9.97 per il brianzolo: non omologabile per il vento +2.4, ma che brivido. I 400 a due atleti "di casa". Corsa, secondo tempo in carriera: 20.80 ventoso


 

di Christian Diociaiuti

Il venerdì velocissimo del Guidobaldi con la Fastweb Cup è un brivido: Filippo Tortu con il 9.97 ventoso (+2.4) nella finale dei 100 fa esplodere lo stadio dell’atletica di Rieti, all’esordio stagionale sulla distanza che lo vede primatista italiano (col 9.99 di Madrid). Occhi puntati anche sui tanti atleti dal Lazio impegnati nella riunione nazionale della velocità. Bene Maria Benedicta Chigbolu (Esercito) che sulla “sua” pista trova il terzo tempo in carriera nei 400. Quinto tempo personale di sempre per un altro grande atteso sui 400, Davide Re (Fiamme Gialle). Daniele Corsa (Fiamme Oro Padova) vince in 20.80 ventoso: +2.8.

9.97 – Segna 9.97 il tabellone all’arrivo dei 100: è Filippo Tortu (Fiamme Gialle) ad allargare le braccia in segno di vittoria. Gli rovina la festa – e soprattutto il nuovo record italiano – il vento: +2.4. Davanti ad Aaron Brown (10.00), tra i primi ad abbracciarlo dopo l’arrivo, il brianzolo dà una grande dimostrazione, lì, su quella pista in cui Asafa Powell nel 2007 siglò il record del mondo pre-Bolt. Terzo Amaury Golitin (10.11). “Bellissimo correre così forte davanti a tanta gente che faceva il tifo per me" dirà poi in zona mista Tortu. Per lui il 100 metri più veloce mai corso in ogni condizione di vento da uno sprinter italiano. Filippo Tortu ha festeggiato con i tanti ragazzi e ragazze delle Fiamme Gialle Simoni

VIDEO | FILIPPO TORTU: "È BELLISSIMO"

In batteria era stato tutto molto soft. Tortu in prima batteria mette a segno un 10.08 ventoso (+2.2) che lo spedisce in finale. Con lui, Mario Vigliotti (Roma Acquacetosa) fa 10.72 (+2.2): sesto. Nella stessa batteria vinta da Aaron Brown con 10.16 (per la qualificazione in finale contro Totu) lo junior delle Fiamme Gialle, Davide Girotti, quinto in 10.75 e Thomas Manfredi ottavo (ACSI Campidoglio Palatino) con 10.90. Quarto, quinto e sesto posto nella "finalina" dei 100 per tre atleti dal Lazio: Mario Vigliotti (Roma Acquacetosa, 10.58, +3.9); quinto Thomas Manfredi (ACSI Campidoglio Palatino, 10.69, +3.9) e sesto Davide Girotti (Fiamme Gialle Simoni, 10.78, +3.9). 

VIDEO | IL 9.97 DI FILIPPO TORTU

100 donne – Il festival della velocità di Rieti – forse nel primo, vero, pomeriggio di primavera senza rovesci a Rieti, dalla temperatura gradevole e il vento protagonista, nel bene e nel male – si era aperto con le donne sui 100. Chiara Gala (ACSI Italia Atletica), nella prima batteria vinta da Irene Siragusa arriva terza con 11.98 (+0.2), a due decimi dal personale (11.77, +1.1) realizzato proprio a Rieti un anno fa. Nella seconda batteria, le atlete dell’Esercito, Jessica Paoletta e Ilenia Draisci sono rispettivamente terza e quarta: con il vento a favore di 0.8, segnano chiudono con 11.82 e 11.85, dietro al duo internazionale Tebogo Mamathu e Zaynab Dosso. Le laziali si ritrovano tutte in finale: Paoletta (11.78), Draisci (11.78) e Gala (11.83) sono quinta sesta e settima. Vince la sudafricana Tebogo Mamathu con 11.33; seconda Irene Siragusa (Esercito) con 11.35 e terza Zaynab Dosso con 11.59. Vento +1.4.

200 COL VENTO - Bene Daniele Corsa (Fiamme Oro Padova) che, sulla pista in cui si allena quotidianamente con Chiara Milardi, vince i 200 con un 20.80 fortemente ventoso (+2.8). È il secondo tempo in carriera, appena dietro al 20.76 di Matera nel 2017. Fabio Tardito (ACSI Campioglio Palatino) nella stessa gara fa 21.56, sesto. Capitolo donne: Raphaela Lukudo (Esercito) chiude la gara secca dei 200 in 23.94, al quarto posto. Prima l’azzurra Alessia Pavese (Atletica Brescia) in 23.51. 

400: RE E CHIGBOLU – Si ferma a 45.51 il crono del grande atteso nel giro di pista, Davide Re (Fiamme Gialle) primo davanti allo sloveno Luka Janezic: per Re è il quinto tempo di sempre. Migliorato il 45.53 di Berlino 2018. Andrew Howe (Aeronautica) sesto con 48.12. Donne: è 51.86 il tempo di Maria Benedicta Chigbolu. La romana fa registrare il terzo tempoin carriera (vanta un 51.67 come primato personale)  e vince nel giro di pista. Sesta la reatina dei Carabinieri, Maria Enrica Spacca (55.18).

VIDEO | DA ATLETICA TV IL RECORD NON OMOLOGABILE DI SUPERPIPPO

File allegati:
- RISULTATI

Filippo Tortu con i ragazzi delle Fiamme Gialle Simoni (foto Sprint Academy)


Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate