Trail delle Rose e Corri Bravetta

07 Maggio 2019

Tra Villa Pamphili e Fonte Nuova un fine settimana tra strada, sterrato ma anche solidarietà e ricordo. Tutti i vincitori, al maschile e al femminile, nei due eventi


 

di Moreno Saddi

Weekend di corsa su strada quello appena trascorso: domenica a Villa Pamphili, a Roma, è andata in scena la 9^ Corri Bravetta mentre a Santa Lucia di Fonte Nuova è stata disputata la seconda edizione del Trail delle Rose.

ROMA (Villa Pamphili) – La società Bravetta Runners di Marco Marino ha organizzato la Corri Bravetta, giunta alla nona edizione. Gara di 10 chilometri con percorso misto stradale e sterrato, tra la via Aurelia Antica e l’attraversamento di un tratto di Villa Pamphili. Vincono questa edizione Domenico Liberatore e Federica Livi, entrambi della Podistica Solidarietà.

LA BENEFICIENZA – Bravetta Runners è una associazione sportiva, impegnata nella promozione dell’atletica leggera all’interno del XII Municipio. Bravetta Runners cerca di dare con i propri atleti, merito e prestigio al proprio quartiere grazie alle competizioni. Come ogni anno parte del ricavato della Corri Bravetta, è stato devoluto alle popolazioni terremotate di Amatrice. La consegna dei fondi raccolti è stata effettuata, durante la cerimonia di premiazione, dal presidente dell'associazione Podistica Solidarietà, Pino Coccia.

PER GAIA – Sul palco, durante le premiazioni, si è voluto ricordare Gaia Trimarchi (papà italiano e mamma filippina), bambina di 7 anni morta durante una vacanza sull’isola di Sabitang Laya, in seguito ad una puntura di medusa, il 26 luglio del 2018.

Gaia era una nuotatrice, talento del dorso e della rana, iscritta al circolo di nuoto sulla Portuense. Presente la madre, con l’immagine della figlia sulla maglietta; per omaggiarla, un lungo striscione tenuto dagli atleti.

LA GARA – Grande partecipazione per un percorso molto impegnativo dal punto di vista muscolare. Caratterizzato da alcuni tratti in ‘sali e scendi’, la parte più bassa altimetricamente è stata il semi periplo nella zona del laghetto, passando per il ponte pedonale che unisce le due parti della villa ed infine il tratto sterrato, per una connotazione più da gara trail. Per gli uomini la vittoria finale è andata a Domenico Liberatore, della Podistica Solidarietà, con il tempo di 33:51, secondo Luca Stagno (Etnatletica San Pietro Clarienz), in 34:40, terzo Martin Lynas (Podistica Primavalle), in 35:04. Federica Livi è la vincitrice per le donne: l’atleta della Podistica Solidarietà, taglia il traguardo in 40:24, rifilando ben tre minuti e mezzo alla seconda, Monica Meloscia (G.S. Bancari Romani), che finisce le sue fatiche in 43:49, seguita dalla compagna di squadra, Valentina G. La Manna, in 44:20.

ROMA (Santa Lucia di Fonte Nuova) – È giunta alla seconda edizione, invece, la fresca manifestazione del Trail delle Rose. Organizzazione da parte della Lazio Runners Team e collaborazione degli atleti locali che hanno contribuito alla pulizia e manutenzione di parte del parco.

Scenario della gara sono i parchi boschivi della zona di Fonte Nuova, nella parte nord di Roma. Percorso in asfalto con prevalenza dello sterrato, di 13,2 km. I vincitori sono stati Mesias Cadme Parra e Michela Di Virgilio.

IL SENTIERO – Oltre 200 i partecipanti che sul percorso hanno dovuto sfidare anche le intemperie di una domenica sferzata dal vento e dalla pioggia. Sette chilometri di paesaggi spettacolari, tra storia e natura, nel Bosco Valle Cavallara, il Bosco Mancini e Bosco Santa Lucia, tra la via Nomentana e la via Palombarese. E ancora il bosco Spallette e il bosco Pascolaretto tra la via Nomentana, Quarto Conca e Selva dei Cavallieri, il Parco Trentani tra Mentana e Fonte Cavallieri. Un totale di 850 ettari di estensione, con i terreni composti essenzialmente da sabbie ed argille. Il territorio si trova ad un’altitudine compresa fra i 60 e i 200 metri sul livello del mare.

TRAGUARDO CON LE ROSE – All’arrivo, è stata una tradizione omaggiare tutte le donne con un mazzo di rose per poi rilassarsi dopo la faticosa competizione con un ricco ristoro. Premiati i vincitori: per gli assoluti maschili è Mesias Cadme Parra della Virtus Villa Ada Fashion Sport, primo con il tempo di 53:33, seguito da Walter Serra (Rifondazione Podistica), in 54:02 e terzo Alessio Tanfoni (Atletico Monterotondo), in 54:07. Al femminile la vincitrice è Michela Di Virgilio (Atletica Tusculum Frascati) con 1h03:21, ben tre minuti sulla seconda, l’atleta dell’Atletica Pegaso Roma Giovanna Albertini (1h06:19); terza Angela Andriano (Olimpiaeur Camp), in 1h07:27; quarta Martina Tuba (Atletico Monterotondo), in 1h08:45.


Il ricordo della piccola Gaia


Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate