Trofeo Perseo: azzurri e azzurrini al Guidobaldi

07 Settembre 2019

Spacca, Benati, Benedetti e non solo. Domenica di gare a a Rieti. Si parte alle 14.30 e spazio anche a ragazzi e cadetti


 

di Lorenzo Bufalino

Domani, domenica 8 settembre, dalle ore 14.30 nuovo appuntamento con il Trofeo Perseo allo stadio Raul Guidobaldi di Rieti. Attesi in pista l’azzurra Maria Enrica Spacca nei 400 e gli azzurrini Lorenzo Benati, Livia Caldarini e Benedetta Benedetti. Ipotesi di gara anche per Andrew Howe.

IL PROGRAMMA — Il solito ricco programma di gare del Trofeo Perseo questa domenica vedrà non solo le gare del settore assoluto, ma anche le gare per ragazzi e cadetti. Per i cadetti che tra il 5 e 6 ottobre scenderanno in pista a Forlì per il criterium nazionale per regioni, le gare sono quelle di mezzofondo con i 1000, 2000 e 1200 siepi, gli 80 metri nella velocità e i lanci con peso, disco e martello. Presente anche la gara di salto con l’asta.

Tra le gare assolute da seguire i 400 maschili e femminili con ottimi atleti alla partenza

I PROTAGONISTI — Proprio nella gara dei 400 il Trofeo Perseo di questa domenica vedrà i suoi migliori atleti. Tra le donne attesa la carabiniera Maria Enrica Spacca, di nuovo sui blocchi di partenza dopo una stagione fin qui non buona per i suoi standard, ma pronta a rifarsi in questa prima gara di settembre. Con lei la portacolori della Studentesca Milardi Alessia Tirnetta, finalista ai campionati Italiani assoluti di Bressanone nei 200 metri. Al maschile è iscritto il campione Europeo dei 400 allievi di Gyor 2018, Lorenzo Benati (Roma Acquacetosa). Il romano dopo un ritiro questa settimana nei 400 a Viterbo, per un fastidio muscolare dopo 300 metri di gara, proverà forse a riscendere subito in pista. Con lui iscritto Mario Di Giambattista e Alessandro Galati per l’Atletica Futura Roma ed Emanuele Grossi (Biotekna Marcon). Nel mezzofondo dopo un’estate in cui ha vestito la maglia azzurra agli Eyof di Baku, Livia Caldarini correrà gli 800 metri e vedrà la sua condizione dopo il raduno in Alto Adige. In pedana l’altra reduce degli Eyof di Baku, la lanciatrice Benedetta Benedetti, in azione sia nel peso che nel disco

File allegati:
- ISCRITTI E RISULTATI
- PROGRAMMA


Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate