Tutti i colori della ripresa. Il day2 del Paolo Rosi

21 Giugno 2020

Lorenzo Benati vicino al PB sui 200. Alice Mangione supera Chiara Gala. Nel triplo Matilda Cinti migliora di 40 centimetri, Leonardo Penzo lancia il martello a 57,90

 

di Christian Diociaiuti

Il sole, poi la pioggia che irrompe all’improvviso e infine l’arcobaleno. Primo giorno d’estate dai mille volti nella Capitale, col Paolo Rosi teatro della manifestazione regionale voluta dal Comitato Regionale Lazio e di fatto prima opportunità per tornare a respirare l’atmosfera del weekend di sfide, il profumo della pista e delle pedane. A rimettere tutti in moto ci aveva pensato il day1 in cui la grande protagonista è stata Eloisa Coiro. Ma non solo LEGGI TUTTO QUI

I piatti ricchi della seconda giornata sono tutti nel finale, con i 200 al maschile e quelli al femminile. Nelle 15 serie per i 43 iscritti al maschile (c’è da rispettare l’alternanza delle corsie) nel mezzo giro di pista il migliore è anche il più atteso: Lorenzo Benati. Il portacolori di Roma Acquacetosa, sotto la pioggia e con 0.1 di vento a favore, chiude in 21.63 la sua gara. Per Benati, 2002 allenato da papà Mario, lambito di un centesimo il personale sulla distanza (21.53, +1.4). Bella la serie, animata dal confronto con il ’96 Thomas Manfredi (ACSI Campidoglio Palatino): 21.64 (+0.1). Terzo assoluto, l’atleta dell’Atletica Futura Roma, Vinura Lakmal Galolu Kankanamalage (classe 1996): 21.99 (+0.6).

VIDEO | LA GARA DI LORENZO BENATI

Altra sfida top di giornata è stata quella sui 200 donne. Nella stessa batteria ci sono tra la romana Chiara Gala (Pro Sesto) e la siciliana Alice Mangione (Atletica Brescia '50 Metallurg. S.Marco) che si allena a Roma con Marta Oliva. Vince Mangione: 24.18 (vento nullo) e nuovo personale. Gala (promessa) corre in 24.74, in una specialità in cui il suo personale è 24.92 (+1.0) del 2018 a Agropoli. Terza l’allieva Aurora Brugnoli (Fiamme Gialle): 26.21 (+.03). Nuovo personale: aggiornato il 30.56 (-1.1) vecchio di tre anni.

VIDEO | SFIDA GALA-MANGIONE

È stato un pomeriggio ricco di confronti sui 400hs (e solo una batteria si è corsa con la pioggia). Al femminile s’impone Yasmin Michel Scirocchi (Fiamme Gialle): la junior chiude con 1:07.01 davanti alle allieve Sara Meconi (1:09.53) e Linda Lanna (1:14.63) della Studentesca. Al maschile, con gli ostacoli da 91 cm scettro a Alessandro Galli (Esercito/59.22), davanti a Alessandro Pietravalle (ACSI Campidoglio/59.46) e Lorenzo Patanè (Tirreno Atletica Civitavecchia/59.68). Tra gli allievi, con gli ostacoli da 84, Andrea Terriaca con 59.07 di Intesatletica davanti al compagno di squadra Davide Zuliani (1:00.35) e a Lorenzo Giulio Lise (Studentesca/1:01.15).

Salti. Riccardo Fugallo di ACSI Campidoglio Palatino è il migliore nel lungo: 6,93 (+2.8) al secondo salto. Un altro portacolori ACSI, Dario Bressanello, trova 6,64 (+0.5) al terzo salto. Oliviero Castellano (Roma Acquatosa) terzo (6,39, +3.2). Triplo donne: l’allieva della Studentesca Matilda Cinti col suo 11,50 (+0.3) lascia dietro Arianna Sacchetti (Atletica Fiano Romano/11,18, +0.0) e la compagna di società Flavia Velluti (11,11, -0.4). Non solo: per Cinti 40 centimetri di personale.

Lanci. Lo junior di Corrado Di Panfilo (Atletica Futura Roma) lancia il martello a 53,19 in una gara solitaria. Col martello da 6 kg è nuovo personale (aggiornato un recentissimo 52,68). Nella gara allievi il migliore è il 2004 Leonardo Penzo (Lyceum Roma XIII): col suo 57,90 col martello da 5 kg registra un miglioramento di ben 6 metri netti rispetto al recente 51,90 di Città di Castello. Gino Gioia (Fiamme Gialle Simoni) si ferma a 54,88 (all’ultimo lancio) e Federico Salaparuta (Fiamme Gialle Simoni) a 42,56. Peso. Tutte gare femminili. La junior Claudia Giuliani (ACSI Italia Atletica) lancia 11,25 nella gara delle più grandi; tra le allieve in gara solo Mara Sejic (Intesaatletica): 8,65 al terzo lancio.

Ora l’attesa, salvo novità dell’ultima ora, è tutta per il 4 luglio con il Trofeo Città di Rieti del Guidobaldi. Starting list e programma non ci sono ancora, ma il piatto forte è Filippo Tortu (Fiamme Gialle): è stato il primatista italiano dei 100 a confermare la sua presenza. Attesa anche l’ostacolista delle Fiamme Oro, Luminosa Bogliolo.

File allegati:
- TUTTI I RISULTATI


Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate