Ottavo nei 10mila tricolori Omar Bouamer

19 Maggio 2019

Nonostante condizioni meteo decisamente avverse, valida prestazione per Omar Bouamer, protagonista a Monselice nei nazionali assoluti dei 10mila su pista

di Valle D Aosta


 

Per essere una giornata di metà maggio, di peggio, come condizioni meteo, difficilmente ci si poteva aspettare. I Campionati italiani su pista, sulla distanza dei 10mila metri, disputata sabato 18 maggio a Monselice, in provincia di Padova, è stata accompagnata da pioggia insistente, vento e temperature particolarmente rigide. In questo scenario, per certi versi difficile, ha trovato il suo importante spazio l’unico rappresentante valdostano, il fresco 30enne della Polisportiva Sant’Orso Aosta Omar Bouamer.

Ottavo posto finale, con un netto miglioramento dal primato personale di 30’22”0; per Omar Bouamer che ha chiuso i 25 giri in 29’48”39 non così lontano dal record valdostano di Roberto Crosio (Pont Donnas) 29'28"61 che regge dal 1996, 23 anni.

Omar ha distribuito con attenzione lo sforzo e nonostante proibitive folate di vento, accompagnate da pioggia battente e temperature invernali, si è tenuto agganciato ad un treno di livello, battagliando con carattere e correndo con il giusto ritmo con questi passaggi chilometrici (mt 1000 – 2’51”4; mt 2000 – 5’42”8; mt 3000 – 8’34”3; mt 4000 – 11’26”1; mt 5000 – 14’21”3; mt 6000 – 17’14”5; mt 7000 – 20’09”3; mt 8000 – 23’04”9; mt 9000 – 25’59”8).

Soddisfazione per il forte mezzofondista e per il suo tecnico Moreno Gradizzi che così racconta la gara del suo atleta: “Omar si è presentato con buone prospettive, ma giunti al campo le condizioni non erano certo ideali per il cronometro e ha quindi corso per il piazzamento. Poi è venuto anche il tempo...”.

“La giornata era veramente difficile – conclude Gradizzi – e Omar ha corso molto bene; non dimentichiamoci che fino a 4 anni fa giocava a calcio”.

Omar Bouamer proseguirà la caccia al record valdostano, dei 10mila, se si presenterà l’occasione, ma anche il primato sui 5mila può essere nel mirino (RV Antonio Ciucio – Pont Donnas 13’57”59 del 1995) così come, se non soprattutto, la migliore prestazione valdostana sui 3000 metri (RV Antonio Ciucio – Pont Donnas 8’16”91 del 1995).



Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate