Dal 6 settembre Green Pass per entrare alle gare

10 Settembre 2021

Entra in vigore il disciplinare FIDAL: certificazione verde per atleti, spettatori e chiunque entri negli impianti. Gare dell’11-12 e 25 settembre a porte chiuse: ok solo a un genitore per i cadetti

 

Le nuove regole di accesso agli eventi dettate dalle normative vigenti per il contrasto alla diffusione del Covid-19, riguardano anche lo sport, l’atletica e il movimento laziale. Dal prossimo 6 settembre scatta il nuovo disciplinare FIDAL per l’accesso alle gare, che richiede l’utilizzo del Green Pass. In particolare, dal 6 settembre, per chi partecipa alle gare e/o accede agli impianti di atletica (atleti sopra i 12 anni, dirigenti, giudici, tecnici, ma anche fornitori, volontari e ovviamente spettatori, è parte di un elenco minimo, sotto quello completo) dovrà esibire la certificazione verde che si ottiene con la vaccinazione, la guarigione o sottoponendosi a un tampone entro le 48 ore precedenti. Il Green Pass sarà controllato all’ingresso dell’impianto da personale preposto. Necessaria anche la presentazione della certificazione anti-covid.

A chiarimento di quanto esposto sopra, ecco lo stralcio chiave del disciplinare FIDAL: “Quanti avranno diritto o dovranno accedere agli impianti (indoor e outdoor) dovranno essere in possesso di una delle certificazioni verdi COVID-19 e, per il tracciamento, consegnare l’autodichiarazione anti-COVID-19: 1. certificazione verde COVID-19, che può essere rilasciata dopo la somministrazione della prima dose di vaccino e ha validità dal quindicesimo giorno successivo fino alla data prevista per la somministrazione della seconda dose (nel caso di vaccino a doppia dose). La certificazione verde ha in ogni caso una validità di nove mesi dal completamento del ciclo vaccinale; 2. la guarigione dall'infezione da Sars-CoV-2 (validità 6 mesi); 3. effettuazione di un test molecolare o antigenico rapido con risultato negativo al virus Sars-CoV-2 (con validità 48 ore). Le disposizioni di cui sopra non si applicano ai soggetti esclusi per età dalla campagna vaccinale e ai soggetti esenti sulla base di idonea certificazione medica rilasciata secondo i criteri definiti con circolare del Ministero della Salute”.

E ancora, per il disciplinare FIDAL gli aventi diritto di accesso agli impianti: sono “Accreditati/invitati; atleti, tecnici, dirigenti, comitato organizzatore, staff area sportiva, giudici, cronometristi, media, personale sanitario e antidoping, sponsor, collaboratori e volontari, fornitori, autorità, spettatori, qualora l’evento si svolga con la presenza di pubblico”. I protocolli FIDAL aggiornati per gare e allenamenti

FIDAL Lazio chiarisce, inoltre, che per le competizioni in programma allo stadio Paolo Rosi di Roma per i weekend dell’11 e 12 settembre e per quelli del 25 settembre, in relazione alle novità introdotte dal nuovo disciplinare, sono state decise le porte chiuse. Sarà consentito l'accesso ad un genitore per atleta esclusivamente delle categorie cadetti e cadette.


File allegati:
- Emergenza Covid-19: la pagina FIDAL


Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate