La Natalina incorona Persi e Salvatori

09 Dicembre 2022

Si è svolta a Monterotondo (Roma), la manifestazione divenuta ormai una classica delle gare su strada nel panorama laziale la 42ª La Natalina, valida per Memorial “Paolo Roghi” ed il Memorial “Andrea Falcioni”

 

di Moreno Saddi

Si è svolta a Monterotondo (Roma), la manifestazione divenuta ormai una classica delle gare su strada nel panorama laziale la 42ª La Natalina, valida per Memorial “Paolo Roghi” ed il Memorial “Andrea Falcioni”. L’evento disputato nel giorno dell’Immacolata Concezione, è stato organizzato dall’Atletico Monterotondo, con il patrocinio del comune di Monterotondo, e il contributo della Fondazione I.C.M. (Istituzione Culturale Monterotondo), fa parte della nona e penultima prova del CortoCircuitoRun 2022.

LE GARE – Folta la partecipazione: 650 atleti di cui circa 200 nelle gare giovanili.

Alle 9.30 il via alla competitiva sulla distanza di 9,8 km dallo Stadio comunale “Fausto Cecconi”, sul percorso cittadino leggermente ondulato, veloce, ma molto impegnativo.

La vittoria assoluta va a Umberto Persi dell’AT Running (32:34), atleta capace in questi ultimi anni di imporsi facilmente nelle gare su strada, netto il distacco inflitto al secondo arrivato, Daniele Attanasio (Amatori Villa Pamphili, 34:13), chiude il podio l’atleta di casa Leonardo Carletti (Atletico Monterotondo, 34:36). Per le donne la vincitrice è Paola Salvatori dell’U.S. Roma 83 (37:16), ottima interprete delle gare di fondo; la seguono al secondo e terzo posto le atlete della Podistica Solidarietà: Paola Patta, (38:03), e Annalaura Bravetti (39:17).

Le prime tre società vincitrici sono: la Podistica Solidarietà, seguita dall’Atletico Monterotondo e dal G.S. Bancari Romani (GSBR).

Alle ore 11, si conclude l’ottima mattinata di sport con le gare giovanili, sulle distanze dai 200 ai 1200 metri, con la partecipazione di circa 200 atleti.

SUL PALCO: LE AUTORITA’ - Presenti alla premiazione il Sindaco di Monterotondo Riccardo Varone, l'Assessore allo Sport Alessandro Di Nicola, la famiglia di Paolo Roghi, che ha premiato il primo arrivato assoluto, mentre al secondo veniva assegnato il Memorial “Andrea Falcioni”.

Al termine della cerimonia, le parole del Vicepresidente e Direttore Tecnico dell’Atletico Monterotondo, Francesco Mirandi: “Il tempo ci ha permesso di svolgere nel migliore dei modi una bella e longilinea manifestazione. Ringraziamo tutti i partecipanti, le varie società, i Giudici di gara, la Croce Rossa Italiana, la polizia municipale, l’Associazione Carabinieri e tutti i volontari. Appuntamento all’8 dicembre del 2023”.



Il traguardo al maschile | Foto Marchese/Foto4Go


Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate