Mennea Day, spettacolo alla Farnesina

12 Settembre 2016

Grande festa per Pietro Mennea nel giorno del suo record mondiale


 

Anche quest’anno il colpo d’occhio è stato quello delle grandi occasioni allo Stadio della Farnesina di Roma, con l’atletica romana, e non solo, accorsa in gran numero per il Mennea Day, la manifestazione promossa dalla FIDAL che da quattro anni ricorda una leggenda dello sport italiano come Pietro Mennea nell’anniversario del suo storico record mondiale sui 200 metri, il 19.72 di Città del Messico. Un pomeriggio di sole ha tenuto lontani i temporali sparsi nelle zone attorno alla Capitale, garantendo il perfetto svolgimento di un’emozionante cerimonia di apertura, con la sfilata dei tanti bambini pronti a misurarsi sulla distanza dei 200 metri, quella che lanciò il velocista barlettano al vertice dell’atletica mondiale per tanti anni.

Lo stendardo olimpico a cinque cerchi, rivolto verso il pubblico sulle tribune, riporta a quella fantastica rimonta sul rettilineo conclusivo ai Giochi di Mosca 1980, con Mennea ad acciuffare sul finale quella strepitosa medaglia d’oro in corsia esterna. Uno dei momenti più suggestivi delle Olimpiadi moderne, impresa arrivata un anno dopo il record mondiale alle Universiadi messicane, dove l’azzurro sfrecciò più veloce di chiunque altro al mondo, restando inarrivabile per 17 anni. La “Freccia del Sud”, così come venne soprannominato dalla stampa dell’epoca, fece sventolare il Tricolore per quasi venti anni, gareggiando in ogni angolo del pianeta, costruendo una carriera esemplare e per certi versi irripetibile.

In tanti quest’oggi hanno voluto dedicare la loro partecipazione, un pensiero, una volata, al campione più amato dell’atletica italiana, in un’edizione romana del Mennea Day organizzata con la consueta attenzione e passione dal CP Fidal Roma in collaborazione con la Fondazione Pietro Mennea Onlus, assieme ad ASSITAL e con il patrocinio della Commissione Europea – Rappresentanza in Italia. E proprio Manuela Olivieri Mennea, moglie del grande campione azzurro e presidentessa della Fondazione Mennea, ha voluto intervenire per ringraziare tutti i partecipanti, con particolare attenzione ai più giovani, coloro che spesso erano seguiti e sostenuti con entusiasmo dallo stesso Pietro Mennea, spronati a coltivare una sana pratica sportiva.

Hanno poi fatto gli onori di casa il presidente del Comitato Provinciale, Mario Biagini, e quindi il presidente del CR Lazio Fabio Martelli, attenti a sottolineare la grandezza del velocista barlettano sia in pista che fuori, lui che riuscì ad ottenere brillanti successi anche nello studio e nel mondo del lavoro. In serata si è unito alla festa anche il Presidente FIDAL nazionale, Alfio Giomi, mentre nel corso del pomeriggio sono state apprezzate le presenze del bronzo olimpico di Londra 2012, Fabrizio Donato, e della campionessa della velocità italiana Marisa Masullo, spesso compagna di  allenamento di Pietro Mennea a Formia.

In chiave agonistica, da segnalare tra i cadetti i miglioramenti di Marco Ricci (Atl. Velletri) a limare il personale con 23.17, vincitore di misura davanti ad un pimpante Lorenzo Benati (Atl. Roma Acquacetosa), secondo in 23.20. Record personale anche per Chiara Gherardi (G. Scavo 2000) nettamente prima tra le cadette con 25.35, quindi per la categoria allievi/e primi posti per Edoardo Perrotti (Fiamme Gialle Simoni) e Domiziana Gentili (Esercito Sport&Giovani), rispettivamente in 22.82 e 26.13. Tra i Ragazzi vittorie con record personali sono andate a Giorgio Di Nicola (Atl. Frascati) con 26.65 e Flavia Bianchi (G. Scavo 2000) con 28.12.

Il resto lo hanno fatto i centinaia di partecipanti di ogni età che hanno deciso di mettersi in pista lanciandosi su una curva ed un rettilineo per celebrare uno sportivo tra i più grandi di sempre, un uomo che ha dimostrato di poter raggiungere le alte cime della vita con tanto sacrificio e dedizione. 200 metri per ringraziare e far conoscere ai più giovani un grande Campione, grazie Pietro Mennea.

 

TUTTI I RISULTATI

 

Mennea Day anche a Cassino e Tarquinia: il Mennea Day si è svolto quest'oggi anche a Targuinia e Cassino, promosso dai comitati provinciali di Viterbo e Frosinone, impegnati nell'organizzazione di un pomeriggio per il ricordo di Pietro Mennea. A Cassino, sulla pista intitolata proprio a Pietro Mennea, si è svolta una speciale staffetta 200 atleti per 200 metri, che ha coinvolto molti giovani locali tra l'entusiasmo dei presenti. A Tarquinia si sono invece corse delle classiche serie su 200 metri, dalle categorie Esordienti ai Master, regalando un bel pomeriggio di atletica nel ricordo di Pietro Mennea.

 

S.P.


Gruppo giovani al Mennea Day Roma 2016 (foto Fidal)


Condividi con
Seguici su: